Questo sito contribuisce alla audience di

La Calabria ha perso mezzo miliardo di euro di fondi destinati allo sviluppo

Shares
Taglio finaziamenti europei alla Calabria

“Il Comitato di sorveglianza sul controllo dell’andamento della gestione del Fondo Europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) 2007-2013  ha annunciato nei giorni scorsi che, a causa dei gravi ritardi della gestione amministrativa regionale nell’utilizzo delle risorse programmate, da Bruxelles verrà sospesa l’elargizione delle stesse, ammontanti a circa mezzo miliardo di euro, in favore della Calabria.

Appare davvero grave e pesante questo annuncio nei confronti della Calabria, Regione già sufficientemente svantaggiata, a dimostrazione dell’ incapacità nella gestione di questi importanti fondi. Resta il fatto che in Calabria, nel mentre gli amministratori regionali pensano solo a vantare inesistenti risultati elettorali, saremo costretti ad assistere ad ulteriore decremento in termini di sviluppo, di competitività e di sostegno all’occupazione.

È pertanto palese il fallimento politico della classe dirigente regionale calabrese alla quale spetterebbero le dimissioni, se solo si riappropriasse di un pizzico di etica e di morale.”

Angela Napoli

Ex Deputato della Repubblica Italiana, dal 1994 al 2013, è stata componente delle Commissione Parlamentari Cultura, Affari Esteri, Affari Sociali e Giustizia della Camera dei Deputati e di tre Commissioni Parlamentari Bicamerali di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, ricoprendone anche la carica di Vicepresidente. Nella XII^ Legislatura è stata componente della Commissione per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nella XIV^ Legislatura è stata componente del Comitato per le Pari Opportunità della Camera dei Deputati. Dal 2001 è stata componente dell’Ufficio di Presidenza Italiano dell’Unione Interparlamentare (UIP) per il quale, in diversi Paesi del mondo (Messico, Indonesia, Stati Uniti, Germania, Cina, Isole Filippine, Algeria, Marocco, Burkina Faso, Spagna, Francia, Svizzera, Egitto), ha rappresentato le donne parlamentari italiane argomentando sulle problematiche internazionali legate al mondo femminile. Dal 2008 è stata anche componente dell'Assemblea dei Parlamenti del Mediterraneo (APM) dove è stata relatrice per gli argomenti sulla criminalità organizzata nei Paesi del Mediterraneo ed è riuscita a far approvare importanti risoluzioni sull'argomento. Nel corso delle varie Legislature e’ stata promotrice, in qualità di prima firmataria, di numerose proposte di legge: dalla sanità all’istruzione scolastica e alla ricerca scientifica, dalle problematiche femminili all’ infanzia, dalla disabilità alla famiglia. Rilevante, fin dalla sua scesa nel campo della politica, è stata soprattutto l’attività relativa alle problematiche legate alla giustizia, alla legalità e alla lotta a tutte le mafie. Nella XV° Legislatura da un monitoraggio realizzato da “Openpolis” è risultata al 1° posto su 6300 per attività parlamentare realizzata. Vive da ben 10 anni sotto scorta a causa del suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata. Nel marzo del 2010 e nel gennaio del 2013 alcune inchieste giudiziari hanno resi noti l'esistenza di piani della 'ndrangheta per assassinarla. Anche all’interno dei Partiti nei quali ha militato, ha avuto sempre incarichi dirigenziali e, in qualità di Responsabile Nazionale dei Dipartimenti dell’Istruzione e dell’Università, delle Pari Opportunità Regionali, della Legalità, ha dato sempre un valido contributo al dibattito e all’individuazione di proposte per la risoluzione delle problematiche connesse. Oggi è presidente dell'Associazione politico-culturale "RISVEGLIO IDEALE" della quale ne è la fondatrice. Tale Associazione si prefigge l’obiettivo dello sviluppo complessivo dell’intera comunità nazionale attraverso l’attuazione di iniziative di interesse politico, culturale e di impegno sociale volte a permettere a ciascun individuo, associato e non, di realizzarsi, secondo le proprie inclinazioni personali, quale membro di detta comunità, riconoscendo il valore fondamentale del lavoro quale strumento di emancipazione personale e di partecipazione democratica e di coesione sociale. L’Associazione ha altresì lo scopo di promuovere attività di carattere politico, culturale e di impegno sociale con il fine di sollecitare la partecipazione popolare dei cittadini anche in forma attiva, la diffusione della cultura della legalità, della giustizia e della solidarietà sociale. Rientra tra i fini primari dell’Associazione quello di vigilare sul buon governo delle amministrazioni nazionali e locali attraverso l’uso degli strumenti consentiti dalla legge.

One comment

  • Avatar

    maurizioreggio

    14 Giugno 2013 - 08:27

    “niente di nuovo sotto il sole” se non c’è la possibilità di spartirsi la gran parte delle cifre concesse tra politico e, sappiamo chi, che poi, presumibilmente, è la stessa cosa…..è meglio non farne nulla, per buona pace del bene della collettività. Chi collabora con le istituzioni in Calabria è, in larga parte anche colluso o, almeno, con la speranza di poter partecipare al banchetto, appoggia politicamente candidati non puliti, non per ideologia politica o di partito bensì su richiesta di gruppi o lobby ed anche qui legate a sappiamo chi…… e per questi concentra voti, perciò cara dottoressa Napoli, nel rispetto totale per la sua persona e del suo operato civile e politico, da sempre irreprensibile e serio nonchè non inquinato da questi sporchi e loschi giochetti e comportamenti di raggiro totale nei confronti degli elettori, se non aumenteranno il senso civico e la maturità politica del calabrese in generale, le cose non cambieranno mai, AL COMANDO ANDRANNO SEMPRE GLI STESSI che hanno governato questi ultimi quindici – venti anni ma come Lei stessa potrà constatare, ci hanno rubato tutto ed anche di più ma la gente, al momento del voto, li continua a preferire. perciò, sorge spontanea una domanda: gli elettori calabresi, sono tutti scemi oppure semplicemente collusi?

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top