Oggi possiede un’azienda con 20 dipendenti e 500.000 studenti, che offre 2.500 corsi riconosciuti in 160 Paesi.

“Ero a Milano, i venture capitalists non volevano credere nel mio progetto e ho visto decine di porte chiudersi davanti ai miei occhi. Una situazione complicata, che conoscono bene gli aspiranti imprenditori. Nonostante questo, non ho abbandonato il mio sogno e sono andato avanti. Sono tornato a Pescara e da lì ho fatto crescere la mia realtà, la mia impresa, partendo da zero”.

Sono queste le parole di Rodrigo Di Lauro, fondatore di Life Learning, piattaforma di edu-tech nata con lo scopo di facilitare la comunicazione tra formazione e mondo del lavoro, che oggi conta 20 dipendenti ed offre oltre 2.500 corsi formativi riconosciuti in 160 paesi a più di 500.000 persone.

Una carriera che comincia in aula

All’età di 18 anni, Rodrigo Di Lauro inizia a lavorare da libero professionista, specializzandosi poi in management e project management. Marketing, strategie di comunicazione e tecniche di vendita sono termini che accompagnano e caratterizzano tutto il suo percorso.

Proprio in questo ambito, Rodrigo Di Lauro diventa formatore in aula e parallelamente inizia a digitalizzare i suoi corsi, inizialmente in forma scritta.

“Iniziavo a comprendere che digitalizzare un corso significava rendere accessibile a chiunque e ovunque un’informazione, un contenuto e questo mi ha portato nel 2014 a sviluppare le basi di una piattaforma educativa digitale”.

 Il 15 febbraio 2014, infatti, nasce ufficialmente Life Learning

“Inizialmente, il sito era rudimentale e raccoglieva solamente i miei corsi e quelli di Federica Marrone, con cui avevo dato vita alla piattaforma racconta Rodrigo – Ma non bastava. Così, ho iniziato a contattare diversi docenti di Pescara. E da lì è stata una crescita continua e abbiamo iniziato a coinvolgere docenti in tutta Italia, per creare più corsi e inserirli nella piattaforma”.

I primi incontri con i Venture Capitalists

“Arrivati a questo punto, avevamo bisogno di crescere ancora di più e ora più che mai servivano dei capitali. Così sono andato a Milano, dove ho iniziato a bussare alla porta dei VC.”

E’ proprio in questo periodo che sorgono le prime difficoltà: Life Learning non trova l’interesse di potenziali investitori.

“Porte in faccia. Costantemente. Ecco ciò che ho trovato. Così ho lasciato perdere, sono tornato a Pescara e ho continuato a lavorare, mettendo anima e corpo in Life Learning, senza aiuti. Dopo due anni, nel 2016, siamo riusciti ad aprire il primo ufficio, che contava 5 collaboratori e da quel momento abbiamo moltiplicato i nostri risultati. Oggi in Life Learning lavorano 20 persone, abbiamo oltre 2.500 corsi e 500.000 studenti. Se mi guardo indietro fatico a crederci, ma questa impresa ha davvero vissuto una crescita incredibile”.

Uno sguardo al futuro

La visione di Rodrigo Di Lauro per Life Learning è ambiziosa: “Nei prossimi 6 mesi avvieremo un’intensa attività di assunzione, per espandere il personale, in quanto il lavoro aumenta in modo esponenziale e vogliamo diventare sempre di più un punto di riferimento nella formazione”.