Costruire un ecosistema dell’innovazione sociale intorno ad una visione comune, ribaltando  il paradigma di una Puglia svantaggiata e farne un luogo attrattivo, in termini di infrastrutture sociali, per chiunque voglia contribuire ad innovare per il bene comune.

Con quest’obiettivo, Ashoka Italia presenta oggi, 28 novembre, a Brindisi, il progetto regionale per la Puglia “Tessere pugliesi”, nell’ambito dell’evento TESSERE L’INNOVAZIONE – ASHOKA IN PUGLIA.

In una tavola rotonda, alcuni dei protagonisti dell’innovazione sociale a livello locale e nazionale discuteranno le direzioni del cambiamento nella Regione. Tra gli ospiti anche Luciana delle Donne di Made in Carcere, imprenditrice sociale di Ashoka Italia. L’evento si terrà alle 18.30, presso Palazzo Granafei Nervegna in via Duomo 20 a Brindisi.

Ashoka è la più grande rete internazionale di imprenditori sociali e da quasi 40 anni seleziona, forma e mette in connessione gli imprenditori sociali più innovativi, oggi più di 3600 in oltre 90 Paesi nel mondo. Attraverso l’esempio degli innovatori sociali di tutto il mondo, Ashoka punta ad aiutare sempre più ragazzi e ragazze a diventare agenti del cambiamento partendo dal proprio territorio.

Dal 2014 Ashoka è attiva in Italia. Nel 2018 la Puglia è stata scelta come regione pilota per contribuire a creare un sistema fertile per lo sviluppo di piccole e grandi idee dei giovani, coinvolgendo i loro insegnanti, i genitori, i datori di lavoro, le istituzioni e chiunque si senta parte del movimento «Everyone a Changemaker».

Per rendere concreta l’idea di una Puglia attrativa, Ashoka punta a tessere solide alleanze tra i protagonisti dell’innovazione sociale presenti sul territorio, proponendo un modello di sviluppo socio-economico alternativo, concreto e unico per la Puglia e per il Sud.

Quest’oggi, presso la stessa sede, alle ore 15.30, si terrà l’evento di lancio del progetto Crescere Innovatori Puglia | Un’Altra Storia, la prima iniziativa di Tessere Pugliesi rivolta a ragazze e ragazzi pugliesi under 20 che pensano che la loro terra sia un posto dove realizzare grandi ambizioni e che vogliono contribuire attivamente al cambiamento.

Il progetto Tessere Pugliesi è realizzato con il sostegno di Enel e grazie alla collaborazione con il BaLab dell’Università di Bari.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione al link: bit.ly/28-11-BR