Con le delibere del Cipe il Sud diventa protagonista

Shares

Continua da parte del Governo l’impegno per il rilancio del Sud, come dimostra l’approvazione da parte del Cipe di un importante piano di investimenti per oltre 24 miliardi per i 15 patti previsti dal Masterplan per il Mezzogiorno. Risorse fondamentali che tengono conto di quelle aree considerate essenziali per la ripresa del Sud come, per esempio e solo per citarne alcune, le infrastrutture, l’ambiente, il turismo. Grazie al Cipe sono state destinate risorse fondamentali anche alla cultura e all’edilizia scolastica attraverso il Pon. In questo senso è di estrema importanza anche lo stanziamento di circa 9 miliardi per la sicurezza e l’efficienza della rete ferroviaria, proprio perché la crescita del meridione avviene grazie all’efficientamento e rendendo sicuri gli snodi essenziali che collegano tutto il Sud, come il via libera allo stralcio del terzo lotto della SS 106 jonica.

Con le deliberazioni odierne del Cipe si avvia un percorso con il Sud come protagonista, un cammino durato oltre un anno e iniziato un anno fa proprio con la Direzione del Pd, dedicata al Mezzogiorno con l’intento di riportare questo tema al centro dell’agenda politica. Esattamente dopo un anno, grazie all’impegno del premier Matteo Renzi, del sottosegretario Luca Lotti, per una precisa volontà politica, sono state declinate risorse concrete e fondamentali per il Sud. Fatti e non parole.

Questi investimenti daranno un ulteriore spinta al Mezzogiorno, anche sul fronte occupazionale. Siamo sulla strada giusta per il rilancio del Sud, come testimoniano tutti i dati più recenti, e più in generale per la ripresa economica di tutto il Paese.

Stefania Covello

Nata a Cosenza il 28 febbraio 1972, è sposata con Andrea ed ha due figli: Marco e Carla. Si è diplomata a Cosenza presso il “Liceo Classico Bernardino Telesio” con il massimo dei voti. Si è laureata in Giurisprudenza con 110 e lode presso l’Università di Roma “La Sapienza” e diventa poi Avvocato. Contemporaneamente svolge attività di ricerca presso la Facoltà di Economia e Diritto dell’ Università della Calabria. Si è sempre occupata di Diritto Privato e di Diritto delle Assicurazioni; prima è stata Agente Generale della Compagnia Assicurativa Nuova Tirrena in Calabria, successivamente viene nominata Agente Generale Ina Assitalia in Puglia e dopo diventa Broker Assicurativo. In ambito politico, a soli 25 anni, è entrata in Consiglio Comunale della Città di Cosenza dove rimane per due consiliature, ricoprendo contestualmente il ruolo di Consigliere Nazionale ANCI. Nel 2004 diventa componente dell’Assemblea Nazionale della Margherita e successivamente è eletta nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, facendo parte della Commissione Statuto. Dal 2006 ha ricoperto il ruolo di Assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Beni Culturali della Provincia di Cosenza ed in concomitanza con questo ruolo diventa membro del Direttivo del Consiglio Nazionale dell’ UPI. Nel 2009 è eletta Consigliere Regionale in Calabria. Nel dicembre 2012 si misura alle primarie del PD per la scelta dei candidati alle elezioni politiche ottenendo uno splendido risultato che le consente di essere eletta Parlamentare della Repubblica il 25 febbraio 2013. Alla Camera dei Deputati è chiamata a far parte della Commissione Speciale, della Commissione Agricoltura e, in qualità di supplente, del Collegio d’Appello. Successivamente diventa componente della Commissione Bicamerale per la Semplificazione e della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici. Il 16 settembre 2014 viene scelta dal Segretario Nazionale del PD e Premier Matteo Renzi quale componente la Segreteria Nazionale con la delega sui Fondi Europei e sul Mezzogiorno.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top