';

Dovremmo affacciarci ai balconi delle nostre vite e vedere cosa c’è là fuori

Ci sarà un grande risveglio dell’Umanità ma dipende da noi! Era tutto così frenetico, tutto così veloce che ci perdevamo la bellezza di ogni cosa. Abbiamo sostituito gli amici con le connessioni, ad un mazzo di fiori abbiamo preferito una semplice emoticon, alle lettere i tweet.

Ora ci è chiesto di fermarci, di far fiorire questo tempo. Le giornate per molti sono scandite da orari a mo’ di Villaggio Turistico, alle 9 risveglio muscolare, alle 18 tutti a suonare, ma non ci rendiamo conto che ci viene chiesto qualcosa di più importante?

Dovremmo affacciarci ai balconi delle nostre vite e vedere cosa c’è la fuori, molti troverebbero deserto intorno, dovremmo cominciare a vedere i nostri errori e ad avere il coraggio di applaudire alla vita che ci dà sempre una seconda opportunità, dovremmo fare silenzio per far “cantare” la nostra coscienza e allora capiremmo che è meglio non uscire, non perché c’è un male fuori, ma perché stiamo più male dentro. E allora benediremmo questo tempo, rivolgeremmo un pensiero a chi sta sacrificando la sua vita, a chi una vita non ce l’ha più e a chi di vita ne vorrebbe tanta.

Chi si ferma è perduto? No! Chi si ferma si ritrova! Buona fermata, per una “via lucis” che porterà Vita a chi saprà coglierne il senso.
#andratuttoinbene #chisifermasiritrova


Dalla stessa categoria

Lascia un commento