Questo sito contribuisce alla audience di

A Bari arriva il bike sharing virtuale e interattivo

Shares

Verrà sperimentato nella primavera del 2014 a Bari e permetterà agli amanti della bici di spostarsi in completa libertà, lasciando il mezzo ovunque, senza la necessità di trovare un deposito in zona. È l’idea del progetto GetEasyBike, il primo bike sharinggenerato per l’utente, virtuale ed interattivo”.

Sarà sufficiente scaricare la app e consultare la mappa, sulla quale saranno segnalate tutte le bici disponibili in zona. Si potrà così scegliere quella più vicina e contattare gli altri utenti della rete, bloccando e sbloccando il mezzo in qualunque parte della Città, con semplice codice.

Una piattaforma virtuale, dunque, con la quale ogni utente potrà collegarsi in ogni momento della giornata, individuando e prenotando il mezzo più vicino alla propria posizione fisica, attraverso una semplice azione di geolocalizzazione.

L’idea nasce dal lavoro di tre giovani, Alessandra AquilinoGaetano Raimondo e Francesco Pasculli, con diverse professionalità e diversi interessi nei campi della progettazione ambientale, della ricerca scientifica, della comunicazione sociale e della partecipazione pubblica.

In questo sistema – spiegano gli ideatori – l’utente può  rilasciare il mezzo in un qualsiasi punto pubblico della città, con l’unico obbligo di comunicare, tramite una fotografia, il luogo di rilascio alla comunità stessa e permettere un suo rapido riutilizzo agli altri utenti. La ricerca promossa con GetEasyBike intende in primo luogo ideare e sperimentare un sistema informatico in grado di elaborare dati in tempo reale, di geolocalizzare il parco mezzi attivo nella comunità, di gestire e restituire. In secondo luogo – continuano – GetEasyBike intende avviare una fase di analisi della mobilità per indagare bisogni, tendenze e principali spostamenti del target coinvolto. Questa fase intende offrire al sistema una mappatura attendibile  delle principali aree di spostamento del target coinvolto nella sperimentazione sul campo. Si attiverà infine una comunità di utenti ciclisti, pienamente coinvolta nella fase di calibrazione del sistema. L’adesione alla comunità può avvenire – spiegano – sia attraverso una semplice sottoscrizione del servizio di abbonamento al bike sharing, sia attraverso la fornitura diretta di un mezzo ciclabile privato, con una compartecipazione agli utili pubblicitari installati nel sistema oltre che un’assistenza tecnica del mezzo”.

GetEasyBike è uno dei 173 progetti vincitori dell’ultimo bando della Regione Puglia – Principi Attivi 2012, Giovani Idee per una Puglia Migliore ed è in grado di fungere da interfaccia diretta per la prenotazione, gestione e rilascio dei mezzi disponibili.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top