Il coraggio di Libero Grassi ha cambiato la Sicilia

Shares

23 anni fa a Palermo sotto casa, morì per mano della Mafia Libero Grassi.

Si rifiutava da imprenditore libero e fiero di pagare il pizzo.

Ebbe il coraggio di sfidare pubblicamente la mafia fino alla fine! Fu lasciato solo da tante, troppe persone e dai suoi colleghi di Confindustria Palermo che Furono complici morali della sua morte.

Il primo settembre 2007 Confindustria Sicilia da me presieduta, varò, anche nella memoria di libero Grassi e delle tante vittime della mafia, un nuovo codice etico che obbligava gli associati di confindustria a denunciare le richieste di pizzo e le collusioni con la mafia.

Fu l’avvio di una stagione che ha cambiato il sistema industriale in Sicilia.

Sempre nel 2007 al teatro Biondo di Palermo in occasione della costituzione di Libero Futuro, dal palco chiesi scusa a Pina Grassi ad Alice e Davide, per l’omertà ed il silenzio della Confindustria del 1991.

Da li è nata una stagione che pur con tante contraddizioni ha cambiato un pezzo della Sicilia.

Ivan Lo Bello

Vice Presidente nazionale di Confindustria

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top