Questo sito contribuisce alla audience di

Il “made in Campania” vuole conquistare il mondo

Shares

3 milioni di euro sono stati stanziati per “Made in Campania”, il piano di promozione, approvato dalla Giunta regionale, che punta a creare e veicolare, in Italia e all’estero, un’immagine riconoscibile e positiva della regione e dei principali settori produttivi campani, favorendo la conoscenza delle eccellenze locali.

Ad avere priorità saranno l’aerospazio, la nautica, la moda (abbigliamento/pelle/calzature/gioielleria), l’agroalimentare e l’agroindustria, l’automotive, l’artigianato di qualità e la logistica. Tutti settori di pregio per la Terra Felix.

A presentare i progetti denominati “Promozione del Made in Campania” e “Potenziamento della Promozione del Made in Campania”, avviati nell’ambito dell’obiettivo operativo 2.6 del POR Campania FESR 2007/13 (“Apertura internazionale”), sono stati gli assessori regionali alle Attività produttive, Fulvio Martusciello, e all’Agricoltura, Daniela Nugnes.

“Obiettivi principali di ‘Made in Campania’ – affermano dalla Regione – sono quelli di sviluppare attività di promozione, creando occasioni di b2b e di crescita competitiva per le reti di impresa trans-territoriali e tran-settoriali, nonché incrementare attività di scouting e di business matching con soggetti nazionali e internazionali, coordinando e accompagnando le imprese in un percorso di crescita culturale e di valorizzazione, senza tralasciare attività di marketing territoriale epromozione. Tali obiettivi – spiegano – vengono realizzati attraverso missioni di outgoing eincoming, azioni di accompagnamento delle imprese nei maggiori eventi fieristici internazionali, realizzazione di workshop settoriali e infine mediante la raccolta e l’analisi dei dati inerenti ciascun intervento”.Il

Nei primi 3 mesi di attività sono stati realizzati già 12 eventi e coinvolte più di 200 aziende, favorendo così 2300 contatti commerciali fra buyer nazionali e internazionali. Per i 14 progetti realizzati finora, la Regione ha impegnato il 98% dello stanziamento pari a 1,5 milioni di euro.

Dal gennaio del 2014, invece, la Regione Campania ha promosso la realizzazione di 11 iniziative fieristiche, con la partecipazione di 146 aziende che hanno preso 2256 contatti commerciali. Ad aprile, invece, è prevista la partecipazione del sistema vitivinicolo campano all’edizione  di Vinitaly 2014.

Allo scopo di recepire nuove esigenze e aspettative delle imprese del territorio campano e offrire loro un’agenda di appuntamenti qualificati, in occasione dei quali promuovere le proprie produzioni ed avviare nuovi contatti commerciali, l’Assessorato alle Attività produttive della Regione Campania ha, inoltre, promosso un processo di ascolto del territorio e del sistema imprenditoriale campano, attraverso consultazioni pubbliche che hanno già riscosso un notevole successo di adesioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Zarriello

Imprenditore digitale, saggista, giornalista – Brand Journalism Expert -. Ho fondato startup come Digital Media e InstaGo, società specializzata in gestione profili e pagine Instagram, ho creato e dirige la prima Digital Academy del Sud (main partner Conad, Tiscali, Resto al Sud) sul talento digitale, lanciato il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale (Comunicatori Digitali Associati in collaborazione con GSA). Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Roma, Ferrara, Foggia, Unimol, Milano). Sono stato formatore per la Corte Costituzionale (ufficio stampa 2.0 e social media) e Web Editor dell’Isola d’Elba occupandomi di riscrivere e riprogettare l’intero processo di comunicazione e relativo piano editoriale. Ho collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa e di Pianificazione Media e Comunicazione allo Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Sono stato speaker e moderatore di molti eventi sul digital negli ultimi 15 anni tra cui Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti (in 10 regioni italiane), Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP (anche all’ambasciata USA in Italia) fino a organizzare “La Battaglia delle Idee” evento che ha visto radunate a Salerno oltre 1.000 startup e agenzie di marketing digitale. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it e coordino il social media team di Tiscali.it come consulente. Dal 2003 collaboro con il gruppo Espresso, con cui ho creato il progetto “Città 2.0” su Repubblica. Seguo diversi progetti editoriali dedicati alla cultura e all’innovazione. Ho coordinato fino al 2017 la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Ho scritto libri per il Centro di Documentazione Giornalistica (2 edizioni di Penne Digitali + 2 edizioni di Brand Journalism) e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top