Questo sito contribuisce alla audience di

Il tram a Benevento andrà ad idrogeno

Shares

Un rendez-vous di qualità e buon gusto nel design della Campania.

Così si è rivelato l’incontro de “I nuovi scenari dell’abitare” nell’ambito della mostra Arkeda, l’appuntamento di qualche settimana fa organizzato per i  professionisti dell’architettura campana e dedito al new design e ai progetti ambiziosi.

Tra tutte le proposte, quella di Patrizia Bottaro ha fatto  il botto: la 52enne, architetto e veterana del settore, ha proposto uno ‘stravolgimento’ del Rione Libertà della città di Benevento, con l’introduzione di un tram-navetta a idrogeno, vettore ecologico d’ultima generazione.

Il progetto innovativo prevede anche la costruzione di dighe e ponti pedonali che  scavalcano  il fiume, legando  il quartiere al centro della città.

Un nome per ogni ponte, un dettaglio architettonico per ogni spazio di quartiere, una pianificazione meticolosa di Benevento che ha coinvolto più di una dozzina di cultori del disegno e colleghi dell’artista.

Gioviana Tedeschi

Gioviana Tedeschi, giornalista pubblicista di Lucera (Fg). Attualmente addetto stampa e responsabile del Fondo Ambiente Italiano, Gruppo FAI Lucera, e di una rubrica pubblicitaria sul web. Corrispondente per emittenti locali, vicina al mondo della sensibilizzazione, prosegue la sua formazione scientifica presso l'Università degli Studi di Foggia.

Comments (2)

  • Avatar

    Nevio

    8 Gennaio 2014 - 16:56

    Peccato che i tram vadano a corrente e che quindi non abbiano bisogno di altre forme di alimentazione e che quello fotografato sia la linea 4 di Milano che ovviamente non va a idrogeno (combustibile assai instabile pericoloso).

    Rispondi
    • Avatar

      Giovanni Bravin

      9 Gennaio 2014 - 09:04

      Inoltre, la ATM, a Milano, fa di tutto per dismettere i trams e filobus a trazione elettrica per sostituirli con autobus diesel. Sarebbe troppo facile a convertirli a metano come altre città, ma tant’è…

      Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top