Questo sito contribuisce alla audience di

Finalmente in salvo anche i 120 lavoratori ex Taranto ‘Isolaverde’

Shares

È stato firmato ieri mattina presso la Prefettura di Taranto, l’accordo per la ricollocazione, nell’ambito del Progetto Verde Amico per le bonifiche e per la ambientalizzazione di Taranto, dei 120 esuberi degli ex dipendenti della società della Provincia, Isolaverde, dichiarata fallita nel giugno scorso.

Grazie alla collaborazione tra Regione Puglia, Comune di Taranto, Provincia e Prefettura di Taranto.

Obiettivo dell’accordo è quello di attivare un percorso tra Regione Puglia e Commissario Straordinario, a medio e lungo periodo, per attuare misure di bonifica, riqualificazione ed ambientalizzazione del Mar Piccolo, delle aree ad esso contermini, nonché dell’area dichiarata ad alto rischio di crisi ambientale, anche mediante la formazione ed il reimpiego di lavoratori ex dipendenti della Taranto Isolaverde.

Le attività saranno affidate a società in house del Comune di Taranto che avrà il vincolo di reclutare la manodopera ricorrendo esclusivamente all platea dei 120 ex Isolaverde.

La Regione sosterrà i percorsi di qualificazione e di riqualificazione professionale dei lavoratori.

Sono particolarmente contento perché, dopo aver messo in sicurezza i dipendenti delle società partecipate della provincia di Lecce – Alba Service , di quella di Brindisi – Santa Teresa, con l’accordo di oggi torniamo ad offrire un percorso esigibile di nuova dignità del lavoro anche ai lavoratori di Taranto Isolaverde, dopo i 75 lavoratori la cui ricollocazione è già confermata presso i servizi rimasti in capo alla Provincia.

Per raggiungere questo risultato c’è voluto tutto l’impegno della Commissaria Vera Corbelli che ha personalmente seguito ogni fase trattativa che ha portato all’accordo. Anche in questo caso, vorrei sottolineare il gran lavoro della Task force regionale, guidata da Leo Caroli, grazie al quale, fino ad oggi, è stata restituita la serenità a 550 famiglie degli ex dipendenti delle società partecipate.

Un ringraziamento particolare ed un saluto sentito al Prefetto di Taranto, dott. Umberto Guidato che, chiamato a continuare la sua opera in Veneto, a Vicenza, chiude la sua esperienza pugliese con il bellissimo risultato di oggi. Il monitoraggio della situazione complessiva e dei singoli passaggi continuerà presso la Prefettura di Taranto, affidata al lavoro del Capo di Gabinetto, dott. Lastella.

Foto da CorriereDiTaranto.it.

Michele Emiliano

Michele Emiliano (Bari, 23 luglio 1959) è un magistrato e politico italiano, sindaco di Bari dal 2004. Figlio di un calciatore professionista e in seguito piccolo imprenditore, si trasferisce con la famiglia dal 1962 al 1968 a Bologna, per poi rientrare a Bari, dove da ragazzo si dedica soprattutto alla pallacanestro. Si laurea in giurisprudenza nel 1983 e per un periodo lavora come praticante nello studio di un avvocato. Nel 1988 sposa l'attuale moglie, Elena, da cui ha tre figli: Giovanni, Francesca e Pietro.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top