Questo sito contribuisce alla audience di

Laureata a Cagliari assunta al CERN di Ginevra

Shares

È laureata a Cagliari, ed è stata assunta al CERN di Ginevra come COFUND Marie Curie Research Fellow.

Francesca Dordei – nella foto – fa parte del ristretto cerchio di ‘cervelloni’ che da tutto il mondo il CERN seleziona con criteri severissimi per affidare loro una missione: svelare i misteri della materia.

Così lavora nei laboratori del campus del prestigioso centro di ricerca nei pressi di Ginevra, a cavallo tra Svizzera e Francia, interamente dedicato alla fisica delle particelle, una “cittadella” di 16mila persone dove laureati e postdoc da tutto il mondo fanno ricerca ad altissimi livelli gomito a gomito con scienziati affermati.

Ne dà notizia, con orgoglio, l’Università di Cagliari.

Francesca Dordei è stata studentessa all’Università degli Studi di Cagliari e ha bruciato le tappe conseguendo la laurea triennale e quella specialistica in Fisica discutendo  una tesi con il prof. Biagio Saitta su un argomento di fisica delle particelle elementari nell’ambito di un esperimento al CERN, quello a cui lavora tuttora.

Il suo progetto, conosciuto dagli addetti ai lavori con la sigla LHCb, si propone di misurare, usando il mondo delle particelle elementari (in particolare quelle che hanno come costituenti uno dei quark denominato “beauty“, da cui la “b” nella sigla), le piccole differenze che esistono fra la materia e l’antimateria.

Dopo la laurea, Francesca ha proseguito gli studi ad Heidelberg dove ha conseguito il dottorato nel maggio del 2015. Dopo pochi mesi è stata assunta al CERN come COFUND Marie Curie Research Fellow, in uno dei posti più prestigiosi al mondo nell’ambito della fisica delle particelle.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top