Questo sito contribuisce alla audience di

L’università di Palermo premia gli studenti che vogliono fare impresa con l’innovazione

Shares

Tutto pronto per la business plan competition che premia le migliori idee imprenditoriali ad alto contenuto innovativo e tecnologico.

Mercoledì 23 aprile 2014, alle ore 9.30, presso l’aula Capitò, della Scuola Politecnica, edificio 7 in viale delle Scienze, si terrà la presentazione ufficiale del Premio Start Cup Palermo 2014. Una competizione a premi, promossa dall’Università degli Studi di Palermo con il supporto organizzativo del Consorzio ARCA e di Sintesi S.r.l. Unipa, tra gruppi di persone che elaborano idee imprenditoriali innovative basate sulla ricerca scientifica. Start Cup Palermo assegna premi in denaro alle migliori idee d’impresa espresse in forma di business plan.

I vincitori, oltre a ricevere un premio in denaro, avranno la possibilità di partecipare al Premio Nazionale per l’Innovazione 2014, che si svolgerà a Sassari il 4 e 5 dicembre 2014 e a cui avranno accesso i progetti vincitori delle Start Cup regionali.

Alla cerimonia di presentazione parteciperà Roberto Lagalla, rettore dell’Università di Palermo,Roberto Helg (presidente della Camera di Commercio di Palermo), Alessandro Albanese(Presidente di Confindustria Palermo), Umberto La Commare (Presidente del Consorzio Arca),Mattia Corbetta (Segreteria Tecnica del MISE), e molti altri ospiti che interverranno su temi legati all’imprenditorialità. Infine toccherà a Giovanni Perrone, dell’Università di Palermo, presentare Start Cup Palermo 2014.

Il Premio Start Cup Palermo – spiegano i promotori – è una competizione tra gruppi di persone che elaborano idee imprenditoriali basate sulla ricerca scientifica. Possono partecipare gruppi composti da almeno 2 persone, di cui per lo meno una residente in Sicilia almeno dal 1° gennaio 2014. Per partecipare è necessario elaborare un’idea imprenditoriale caratterizzata da un contenuto innovativo preferibilmente basato sulla ricerca scientifica, in qualsiasi campo e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo. Possono partecipare anche imprese purché non costituite prima del 1° gennaio 2014“.

L’iniziativa si svolgerà da aprile ad ottobre 2014 e si articola in due fasi. Nella prima fase bisogna inviare la propria Idea d’Impresa utilizzando il modulo disponibile sul sito ufficiale www.startcuppalermo.it. Tra le domande inviate verranno così selezionate le cinque migliori proposte che saranno ammesse alla seconda fase, durante la quale ciascun gruppo definirà, con l’aiuto di esperti, il proprio business plan completo, includendo le previsioni economico-finanziarie della costituenda impresa. A questa seconda fase potranno partecipare non solo i cinque gruppi vincitori della prima tappa, che si avvalgono del supporto degli esperti, ma anche tutti gli altri gruppi non vincitori che vorranno presentare un proprio business plan. Il Comitato Tecnico Scientifico, composto da esperti provenienti sia dal settore accademico che da quello imprenditoriale, analizzerà e valuterà i business plan presentati scegliendo i due vincitori a cui verranno assegnati rispettivamente un premio di € 8.000 Euro e uno di € 4.000.

Roberto Zarriello

Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, è giornalista, saggista e docente di Comunicazione digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso”, e in vari master universitari. Ha collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa - URP e di Pianificazione Media e Comunicazione dello Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Scrive di comunicazione, internet e nuove tecnologie per l'Huffington Post, coordina l'area glocal news di Tiscali.it e cura sul portale un focus dal titolo ”Innovare l'informazione nell'era dei social media”. Collabora dal 2003 con il gruppo Espresso, con cui ha creato il progetto Città 2.0 su Repubblica.it. È fondatore e direttore responsabile del magazine di cultura e innovazione RestoalSud.it e dirige la RestoalSud Academy. Ha pubblicato il volume Penne Digitali 2.0 - Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso, edito dal Centro di Documentazione Giornalistica, e Social Media Marketing - Strumenti per i nuovi Comunicatori Digitali, edito da Franco Angeli. In passato coordinatore della Commissione "Didattica della Comunicazione Didattica" dell'USR Molise e ha ricevuto nel 2015 il Premio Giornalistico Nazionale “Maria Grazia Cutuli” per la categoria “web, editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top