Questo sito contribuisce alla audience di

Mense, a Termoli nuovi menù bio e consegna “green”

Shares

A partire da marzo il servizio mensa della scuole comunali di Termoli si arricchirà di novità: un menù a rotazione su otto settimane, 5 furgoni elettrici per la distribuzione dei pasti e due nuovi defibrillatori donati dalla ditta che gestisce il servizio, la Cirfood.

“La nostra amministrazione ha da sempre posto attenzione all’alimentazione – ha commentato il sindaco Angelo Sbrocca – tant’è che oltre alle iniziative enogastronomiche già poste in essere, attualmente stiamo portando avanti altri progetti relativi all’educazione alimentare e alla promozione territoriale insieme all’Università”.

Il vicesindaco e assessore alla Scuola, Maria Chimisso ha sottolineato la grande mole di lavoro portata avanti quotidianamente dalle Cirfood: “Vengono preparati ogni giorno 1200 pasti – ha detto l’assessore – e il menù che prima era diviso già a seconda delle stagioni estiva e invernale, a partire da marzo offrirà una maggiore varietà di portate per venire incontro alle esigenze dei bambini che amano cambiare e devono poter avere un rapporto anche piacevole con il cibo. Anche per questo si è pensato a piatti colorati, dove ci sia sempre il verde delle verdure perché, e in questo chiediamo anche la collaborazione delle famiglie, i bambini vanno educati ad un’alimentazione sana e ricca di frutta e verdura”.

Bruno Loiacono, responsabile Cirfood, ha spiegato che il caso di Termoli e della variazione del menù su un ciclo di otto settimane è unico in Italia “Nelle altre città si ruota su quattro settimane” e ha ribadito come i menù vengano preparati rispettando le diverse esigenze etiche, religiose ma anche nel caso di soggetti intolleranti o vegani; in questi ultimi due casi solo dietro presentazione di un certificato medico. Inoltre è stato presentato il servizio di consegna dei pasti ‘green’: “Ci saranno 5 furgoni elettrici e quindi ad emissione Zero con un’autonomia di 270 km che percorreranno le strade della città per distribuire i pasti.

Oltre a spiegare che nelle scuole verranno posizionati dei cartelli in cui si pubblicizzano la sana alimentazione, il vicesindaco ha portato all’attenzione della stampa la donazione da parte di Cirfood di due defibrillatori che sono stati già consegnati ai due plessi scolastici con la maggiore popolazione di studenti e adulti: la scuola Brigida e il plesso scolastico Bernacchia – Principe di Piemonte.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top