Questo sito contribuisce alla audience di

Pif: “voglio realizzare il museo dell’antimafia”

Shares

“Voglio fare il museo dell’antimafia e in questo progetto Telecom si è impegnata”. Lo ha detto Pif, Piefrancesco Diliberto ad un incontro con gli studenti a Palermo.

“Ho ricevuto anche l’adesione della figlia di Boris Giuliano e Roberta Iannì, figlia di Carmelo, l’ albergatore palermitano che aiutò la polizia ad arrestare raffinatori di droga – ha aggiunto – facendoli infiltrare nel suo albergo come camerieri”.

“Noi del reparto misure di prevenzione non possiamo assegnare beni confiscati perché è un compito che spetta all’agenzia nazionale, ma possiamo dare in comodato d’uso in tempi rapidi una sede per il museo dell’antimafia che vuole fare Pif e che ha proposto”.

Ha annunciato Silvana Saguto, Presidente della sezione misure di prevenzione di Palermo, al Cinema Rouge et Noir nell’ambito della manifestazione ‘Ripensare l’antimafia‘, alla presenza di Pif e del giudice Giovanbattista Tona.

“Nessuno vuole la villa che é appartenuta a un boss mafioso – ha aggiunto a margine il magistrato Saguto nel caso delle imprese ci sono i lavoratori che hanno l’interesse a proseguire l’attività, ma nel caso di un immobile ci si mette la faccia. Ad Agrigento, ad esempio, una persona è stata ammazzata per aver comprato all’asta un immobile appartenuto a un mafioso”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top