A Pompei un nuovo percorso per disabili

Shares

Pompei sarà ancora di più a misura di disabile.

Il sito archeologico, infatti, – come si legge su Ansa.it – metterà a disposizione dei disabili 500 metri di percorso riservato che renderà loro accessibile, entro tre anni, l’area delle Terme Suburbane.

Il progetto è stato firmato ieri, mercoledì 15 febbraio, e coinvolgerà la Soprintendenza Archeologica di Pompei, l’Università Federico II e la Fondazione Deloitte, che lo finanzierà con 300 mila euro.

Oggi, comunque, a Pompei c’è già un percorso per disabili, utilizzabile da chiunque, lungo tre chilometri, che riguarda il suo centro.

In futuro, però, Pompei sarà accessibile “dall’ingresso di Porta Marina, che attualmente presenta una pendenza non affrontabile dalle carrozzine dei disabili la parte retrostante, riducendo all’0,8% la pendenza”, come ha spiegato Renata Picone, del Dipartimento Architettura della Federico II, coordinatrice del progetto.

“Crediamo che questa collaborazione possa incoraggiare altre aziende a seguire i nostri passi”, ha affermato il presidente della Fondazione Deloitte, Paolo Gibello.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top