Riapre il teatro Grande di Pompei

Shares

Mille persone hanno affollato il teatro Grande di Pompei, riaperto dopo tre anni, per l'”Agamennone” di Eschilo, per la regia di Luca de Fusco, organizzato nell’ambito del Forum Universale delle Culture.

Per questa sera, nel teatro romano sepolto insieme alla città dall’eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo, è in programma “Le Coefore/Eumenidi“, le altre due tragedie della trilogia di Eschilo, prodotta per i cento anni della “Fondazione Dramma Antico” di Siracusa.

Già venduti 600 biglietti e folla ai botteghini. Lo spettacolo ha raccolto scroscianti applausi del pubblico.

Il Teatro Grande era stato sequestrato dalla Procura di Torre Annunziata nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti per i lavori di ristrutturazione.

Francesca Giovannoli

Francesca Giovannoli, 34 anni, architetto, coordina un workshop di interior design presso l’Università di Teramo. Attualmente è nello staff di professionisti che si occupa di un importante cantiere sulla costa abruzzese.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top