Spiagge del Sud: la sabbia nera della lucana Cala Jannita

Shares

I più la conoscono come la Spiaggia nera, denominazione che le viene attribuita per la sua sabbia scura e l’aspetto selvaggio. Cala Jannita, questo il suo vero nome, è certamente tra i litorali più noti di tutta la Basilicata.

Se è vero che le spiagge più apprezzate si trovano nel versante ionico della regione, questa costa – che prende vita sul lato opposto, lungo il Tirreno – non ha certamente nulla da invidiare alle sue opposte, nonostante i fondali più alti.

Mare turchese e cristallino, sabbia quasi nera e suggestivi costoni a delimitare il tutto. Il suo nome in dialetto locale significa spiaggia dell’isola di Santo Janni. Si tratta di un’ampia spiaggia alle cui spalle di trova un’alta scogliera ricoperta di verde. A nord si trova il Parco Naturale d’Illicini e a sud la famosa e bellissima Grotta della Sciabella.

Cala Jannita è a tutti gli effetti un piccolo diamante incastonato tra le zone più pittoresche ed incontaminate del territorio di Maratea. Per raggiungerla si deve intraprendere la statale 18 verso il mare: dopo un’ampia curva, al bivio si deve svoltare a destra, dove si troverà un parcheggio. E’ presente sia uno stabilimento attrezzato che la spiaggia libera.

Foto Tripadvisor 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top