Vasco Rossi in Puglia: ecco come fare per assistere alle prove

Shares
Vasco Rossi

In vista del concerto di Modena del 1° luglio il cantautore Vasco Rossi sta svolgendo tre giorni di prove a Castellaneta Marina, in provincia di Taranto.

Ne dà notizia il sito Spettakolo.it.

I giorni in cui Vasco si esibirà saranno il 14, 15 e 16 giugno e, per ogni data, saranno selezionati 50 fan entro il 2 giugno.

Per potere, però, essere tra i fortunati che potranno assistere alle prove, bisogna inviare un video della durata massima di 30 secondi con il fan che canta, sotto la doccia, la canzone ‘Colpa d’Alfredo‘; oppure occorre tirarsi un secchio d’acqua in testa (in perfetto stile Ice Bucket Challenge), pronunciando una frase dove si faccia menzione di ‘Modena Park‘.

Il concorso è riservato al fan club (a cui si accede tramite il sito ufficiale di Vasco Rossi).

Foto da Facebook.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top