Borghi del Sud: Stilo, la “colonna” calabrese

Shares

Conta circa 2800 abitanti, di cui 1500 nel borgo, a un’altitudine di 386 metri sul livello del mare. Stilo è una cittadina calabrese, in provincia di Reggio Calabria, inserita nel circuito dei Borghi più belli d’Italia. Il suo nome deriva dal greco “Stylos” che vuol dire “colonna” e la sua storia sembrerebbe essere collegata alla distruzione della città magno-greca di Kaulon nel 389 a.C. da parte del tiranno di Siracusa Dionisio I.

Il borgo sarebbe poi tornato in auge grazie all’alleanza con Roma nel 270 a.C. In seguito a una nuova distruzione di Caulonia, gli abitanti cominciano a trasferirsi ai piedi del monte Consolino. La vera fortuna di Stilo arriva però nel VII secondo con l’arrivo dei Bizantini tanto che nel X secolo il borgo è il centro bizantino più importante della Calabria meridionale. Seguiranno, però, anche periodi di stenti e di isolamento culturale fino a quando nel 1783 un rovinoso terremoto danneggia gran parte del borgo.

Chi visita questo affascinante borgo, non può sicuramente non vedere la Cattolica, un tempietto risalente al IX secolo che per tipologia rassomiglia al tipo classico della chiesa bizantina su pianta quadrata e croce greca. In questo luogo i monaci perseguivano le loro idee di distacco dal mondo circostante.

Altro ricordo lasciato dai monaci a Stilo è certamente la piccola chiesa di San Nicola da Tolentino che purtroppo oggi versa in condizioni non buone. Da menzionare certamente anche la Chiesa di San Francesco, il piccolo convento della chiesa di San Domenico che ospitò il frate Tommaso Campanella e la chiesa barocca di San Giovanni Theresti. Ultima chiesa da visitare il Duomo trecentesco ma variamente rimaneggiato.

Tanta parte rappresentano anche il Museo d’arte sacra, con crocifissi e pergamene che facevano parte del patrimonio del Duomo; il Museo di archeologia industriale; la Pinacoteca di arte moderna e contemporanea “Francesco Cozza”; la Biblioteca Civica e il Museo Civico Tommaso Campanella.
 
Parlando invece di specialità culinarie e prodotti tipici, Stilo si caratterizza certamente per le olive “cumbité”, i pomodori secchi, il piccante e candido pecorino e gli insaccati di maiale. Piatto del borgo è la pasta fatta in casa, filata con il “ferro” secondo l’uso antico e condita con sughi dai sapori forti.
 
 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top