Dalla Napoli monumentale emerge altra ampolla del sangue di San Gennaro

Shares

Poco fuori le mura dell’antica Neapolis il Borgo dei Vergini è la porta che conduce al Rione Sanità.

Un luogo pieno di chiese, monumenti e un sottosuolo ricco di percorsi.

Il Complesso Monumentale Vincenziano è uno di questi capolavori.

Esso nacque con grandi donazioni dell’aristocrazia napoletana, che permisero di lavorare architetti come il Vanvitelli.

Nel Complesso vi sono delle reliquie di santi.

E da qui parte una scoperta sensazionale, ovvero, secondo quando scrive IlMattino.it, la terza ampolla del sangue di San Gennaro.

Secondo la vicepresidente dell’associazione GettalaRete, nella cappella dove erano custodite tante ampolle, vi era una del santo patrono partenopeo, corredata di “autentica vescovile” e donata nel 1793.

Riccardo Trecca

Giornalista e blogger.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top