In #Sicilia con i #socialmarket si combatte la #povertà

Shares

In Sicilia, per far fronte alla crisi economica parte il progetto di alcuni Gal, che prevede l’istituzione dei “Social Market”.

Il piano nasce dalla costatazione del livello di difficoltà a cui sono pervenute alcune aree della società. Soprattutto dal costante aumento delle famiglie in stato di povertà.

L’iniziativa prevede la costruzione di centri di distribuzione alimentari e di altri prodotti di prima necessità, gestito da volontari che siano appunto “social”.

I centri venderanno a prezzi vantaggiosi sopratutto prodotti agroalimentari locali, con la logica: dal produttore al consumatore, senza quindi filiere di intermediazione.

I cinque punti scelti per avviare l’iniziativa, sono situati in aeree difficili socialmente, in provincia di Trapani e Messina. Essi strutturalmente prevedono un’area espositiva, un piccolo ufficio ed un deposito delle merci.

In una nota si parla di sconti fino al 40%, e che le famiglie titolate all’accesso ai “Social market”, saranno segnalate dai servizi sociali, dalle strutture religiose e con criteri di equità e di trasparenza.

Mary Buccieri

36 anni, giornalista pubblicista, innamorata del Sud e delle sue mille sfaccettature. Legata alle tradizioni ama anche tuffarsi nel mondo delle innovazioni. Promuove il territorio attraverso l’organizzazione di eventi. Promuove progetti di formazione nel settore automotive e iniziative nel Terzo Settore. Citazione preferita: “L’istruzione e la formazione, le armi più potenti per cambiare il mondo”. Nelson Mandela, premio Nobel per la pace.

One comment

  • Avatar

    Salvatore La Qualunque

    12 Ottobre 2015 - 12:50

    da 20 anni sono un volontario le volevo chiedere se vorrei crearne uno nella mia zona se è possibile e come fare mi può contattare grazie

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top