In #Puglia il turismo è una miniera d’oro

Shares

Continua a crescere  in Puglia l’interesse turistico. Sempre più terrà di cultura e di storia, ma anche scrigno  di incontaminati scenari naturalistici, la Puglia è diventata nel tempo un punto di riferimento per il turismo nazionale e internazionale. Questo trend positivo è stato recentemente confermato anche dal sito di ricerca voli e hotel low cost momondo.it che grazie a un’indagine più dettagliata è riuscito a individuare quali sono le destinazioni di maggior interesse.

Lo studio, che ha posto a confronto le ricerche dei propri utenti tra il primo trimestre del 2014 e il periodo corrispondente del 2015, ha identificato incrementi percentuali importanti, con punte per Vieste e Lecce (ambite mete turistiche , tradizionalmente votate ad accogliere gli amanti del mare e della tradizionale vacanza estiva).

Ed è proprio Vieste, probabilmente per i suoi faraglioni  o forse per il centro storico, con le case  a picco sul mare, a registrare un +120% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Foggia invece registra un importante segno negativo ( -90%), nonostante la vicina Riserva naturale della Foresta Umbra, grazie alla quale, comunque, sembra essere in netta ripresa.

Segno positivo anche per Lecce. L’interesse verso il capoluogo salentino sale del 120%, a conferma del suo fascino barocco, intramontabile. Espressione della parte migliore del Sud Italia, è un’esplosione di vivaci elementi architettonici, con le sue guglie, i portali, le chiese e i palazzi settecenteschi. Poi, naturalmente, c’è il Duomo, “con i giochi chiaroscurali che invadono le superfici in tipica pietra calcarea leccese. E, soprattutto nei periodi estivi, non sfuggirà la vitalità del centro nevralgico della città, Piazza Sant’Oronzo”.

Oltre le aspettative anche Bari, dove è possibile percorrere il dedalo di stradine che attraversa la piccola penisola a ridosso del porto antico, in tutta tranquillità e ammirare gli antichi edifici e le numerose chiese che la popolano. Bari si posiziona nella top ten come una delle 10 città più gradite nel periodo pasquale, come testimoniano i dati rilevati da momondo sul flusso aeroportuale proveniente da 21 paesi europei.

Un punto a favore anche per la Valle dell’Itria, limitrofa al capoluogo di regione, che ospita tra gli altri il famoso comune di Alberobello.

Ma la Puglia è soprattutto un aggregato di città di mare e porti antichi, come Ostuni, Monopoli, Otranto, Polignano a Mare e Taranto, ancora in controtendenza rispetto al resto della regione. Un drastico calo del 90%, per la “Città dei Due Mari” decanta da Orazio, probabilmente ancora segnata dalle vicende ambientalistiche degli ultimi anni, nonostante le tante bellezze che ha da offrire come il Castello Aragonese, straordinario esempio di architettura militare rinascimentale, eretto su basi greche.

Iwona Harezlak

Mi chiamo Iwona e sono laureata in Filologia polacca. Da 8 anni vivo in Italia di cui amo storia, usi e tradizioni. Nell'anno 2010 ho frequentato il corso di italiano con certificato rilasciato dall`Univerisità di Perugia. Sto collaborando con le scuole come mediatore culturale. Con aziende pubbliche e private come traduttore e con vari siti e portali editoriali come: Gosalute.it, Lookout.tv, Primapress.it. Sono Iscritta a Registro Pubblico dei Mediatori Culturali della Provincia di Foggia.

Comments (4)

  • Avatar

    ENZO LOMBARDI

    21 Maggio 2015 - 11:15

    Non capisco perché pubblicizzate una bellissima immagine di PESCHICI e nell’articolo non se parla proprio.

    Rispondi
  • Avatar

    Piero Mannu

    21 Maggio 2015 - 14:11

    Ti faccio i miei complimenti,fa’ sempre piacere per come hai messo in pratica i tuoi studi,e per la capacita’ d’inserimento nel mondo del lavoro.Pur essendo una ragazza straniera sei un buon esempio per tanti giovani disoccupati. Un grande augurio per il proseguo della tua carriera.!!!

    Rispondi
  • Avatar

    Stefano Pupillo

    22 Maggio 2015 - 16:11

    Perfettamente d’accordo con ENZO LOMBARDI, faccio notare che non è la prima volta che ci si serva di immagini di Peschici, per pubblicizzare tutta la Puglia. Alla fine però, vengono decantate altre località ( per carità… del tutto meritevole di essere apprezzate) ignorando completamente le nostre bellezze.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top