E due bidelli inventano la ricarica per le auto elettriche

Shares

Graziano Simula e Antonio Bolognesi sono due bidelli di Sassari che, grazie al loro estro e soprattutto alla loro voglia di fare, hanno inventato un modo tutto originale per ricaricare le auto elettriche.

Quello di ricaricare le batterie di queste auto è ovviamente un problema la cui soluzione da sempre è oggetto di studio da parte delle case costruttrici. Ebbene loro hanno pensato di risolvere la questione sfruttando l’energia cinetica.

Il vantaggio del loro metodo riguarda un interessante guadagno nei tempi  di autonomia. Mentre con i “vecchi” sistemi le auto elettriche sono tutt’ora in grado di percorrere appena 120 km, con il sistema innovativo ideato dai due bidelli il range di percorribilità è aumentato fino a raggiungere i 500-700 km.

I due  inventori, entrambi cinquantaseienni, non hanno fatto altro che riadattare un vecchio progetto del 2009 che, nel  2012, ha ottenuto anche il riconoscimento del brevetto. In particolare l’idea si basa sull’utilizzo di un rullo posto sotto l’asfalto  che funziona da batteria quando le autovetture e i camion  ci camminano sopra: più ci camminano e più si ricaricano.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top