Questo sito contribuisce alla audience di

Il pizzaiolo a km0 che porta in tavola i prodotti lucani

Shares
Il pizzaiolo Paolo Infantino

Il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica, ha incontrato il pizzaiolo Paolo Infantino di Tricarico, vincitore lo scorso 21 marzo a Gravina di Puglia della quinta edizione del campionato mondiale di “pizza al fungo” organizzato dal Maestro pizzaiolo Fedele Guida, nella categoria “pizza con farina senatore Cappelli”.

Durante l’incontro è avvenuto uno scambio di targhe come segno di stima da parte del Presidente per i risultati raggiunti da Infantino che ha creato una pizza interamente bio con prodotti lucani a km zero. “Promuovere la pizza – ha evidenziato Mollica – come prodotto di eccellenza grazie alla qualità indiscussa dei nostri prodotti e sapori, ci rende orgogliosi perché è un riconoscimento alla Basilicata e al suo patrimonio enogastronomico”.

Infantino, istruttore delegato associazione pizzeria italiana, ha portato in cucina tutte le primizie e i prodotti tipici lucani, a partire dalla farina senatore Cappelli, l’ingrediente principale per la preparazione delle pizze, lo zafferano della collina lucana, la pancetta tesa di suino nero di Tricarico e la mozzarella di Abbatangelo di Grassano che utilizza il latte di Giuseppe Caravelli, già premiato come miglior latte regionale.

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top