';

La #musica può cambiare la #Sicilia

Giunto alla sua quarta edizione Mirtorock mantiene intatto il suo scopo: favorire le occasioni d’incontro e di socializzazione attraverso la musica. E sarà quello che accadrà a partire dal 31 luglio nel centro nebroideo, consapevoli che a partire da una proposta culturale diversa si possa poi arrivare a un vero e proprio “contenitore” di progetti e temi riguardanti la salvaguardia del territorio, la raccolta differenziata, la sensibilizzazione verso il consumo critico e i cibi a km zero. Due giorni che per gli organizzatori continuano a essere amicizia, sacrifici, collaborazione, libertà di pensiero ed espressione. I concerti si svolgeranno nella villetta comunale di Mirto e la lineup racchiude parte della migliore produzione musicale indipendente italiana e internazionale.

La prima sera spazio a IOSONOUNCANE che porterà per la prima volta in Sicilia DIE, già considerato dalle maggiori webzine e carta stampata del settore il miglior disco italiano del 2015. Dopo di lui il rap dei Uochi Toki (anche il loro album è tra i migliori del 2015 secondo Impatto Sonoro) che contrasterà il rock  fresco e ​stralunato dei Moustache Prawn. Infine esordio per il power trio strumentale ​messinese ​Dick Hudson e gran finale con il djset a cura dei Brainfreeze. La seconda serata invece si apre con i Julie’s Haircut che tornano a suonare​ in Sicilia dopo ben quattordici anni ​dall’ultima volta​ e con un disco – Ashram Equinox – che per stessa ammissione della band rappresenta la quadra del loro intero percorso musicale. A seguire Miles Cooper Seaton​, fondatore del collettivo artistico californianoakron/family, che per la prima volta (e in esclusiva per Mirtorock) presenta il suo progetto solista al pubblico siciliano. Spazio poi a Platonick Dive, band che lo scorso marzo ha aperto le date italiane dei Blonde Redhead anche loro nell’unica data siciliana del tour e al folk ​del giovanissimo​ Wrongonyou​, artista in ascesa e vincitore dell’ultima edizione di Arezzo Wave Lazio. Chiude la serata infine il live set elettronico dei Montoya​, nuovissimo progetto del produttore palermitano Fabio Rizzo​. A precedere tutti gruppi ci saranno le band emergenti risultate vincitrici al Musing Show Contest. L’1 agosto salirà sul palco Nazario Di Liberto, giovane palermitano che nel 2014 ha pubblicato “All waste town” per Irma Records,  mentre il giorno successivo Altais, duo space rock di Napoli.

Le due serate ufficiali verranno introdotte dall’opening party del 31 luglio. Il concerto totalmente gratuito si svolgerà in piazza Vittorio Emanuele, nel cuore del paese e vedrà protagonista il ritmo sghembo del duo romano LeSigarette!!, anche loro freschi di debutto con l’album autoprodotto “2+2=8” e i cunti folk/rock dei messinesi Big Mimma. Un concerto che gli organizzatori hanno immaginato come un vero e proprio regalo alla cittadina nebroidea e che porterà nel centro di Mirto un assaggio di ciò che succederà nelle due giornate a seguire.

La veste grafica di questa edizione di Mirtorock è stata curata da Daniele “Tofi” Morganti, giovane illustratore messinese che sarà presente durante i giorni del festival e regalerà a Mirto un’opera dipinta su una parete del paese messa a disposizione dal Comune.

La quarta edizione del Mirtorock è possibile grazie anche all’apporto di partner strategici come l’agenzia di booking bolognese Modernista che sin dall’inizio ha creduto nel progetto e il circuito KeepOn che premia Mirtorock inserendolo tra gli operatori che si impegnano per dare un presente e un futuro alla musica dal vivo in Italia. La scelta dei gruppi emergenti è stata effettuata attraverso la piattaforma Musing Show, startup italiana che che unisce musicisti, club e music follower per stabilire la programmazione artistica di eventi di live music. Sempre a supporto degli emergenti l’Istituto di Formazione Musicale, Underground Music Lab che ha messo a disposizione uno dei premi destinato alle band. Anche Tuborg, marchio che da alcuni anni supporta la musica dal vivo in Italia, ha voluto dare il suo sostegno diventando sponsor ufficiale del festival mentre Club Sharing ha messo a disposizione la propria piattaforma per promuovere la cultura della condivisione e del rispetto della natura. Infine ampio spazio è stato dato a Mirtorock dai media partner dell’evento: il portale di turismo e viaggi girasicilia.it e RadioStreet Messina, una delle emittenti radiofoniche più seguite della città dello Stretto.

Fino al 26 luglio gli abbonamenti saranno disponibili a un prezzo speciale e possono essere acquistati direttamente su mirtorock.it/biglietti.

Tutte le informazioni su come arrivare a Mirto e dove alloggiare sono su mirtorock.it


Dalla stessa categoria

Lascia un commento