Partecipate al premio europeo per l’innovazione sociale

Shares

La Commissione Europea, DG Growth, ha lanciato la terza edizione del Premio Europeo per l’Innovazione Sociale istituito in memoria di Diogo Vasconcelos.

Lo scopo del premio è premiare le idee imprenditoriali più innovative volte a valorizzare nuovi modelli di crescita più sostenibili ed inclusivi.

Il tema del concorso di quest’anno è Nuovi modi per crescere e mira a fare emergere idee e progetti di crescita non solo di valore finanziario, ma anche di progresso sociale per i cittadini,  per le amministrazioni e le imprese. 

In particolare, potranno concorrere per il premio:
– idee o progetti in grado di offrire una visione alternativa all’attuale concezione di crescita economica;
– idee o progetti in grado di cambiare le attuali modalità di approvvigionamento, produzione e uso di prodotti e servizi convenzionali;
– idee o progetti per nuove tecnologie a vantaggio della società;
– idee o progetti che implementano nuove soluzioni alle sfide sociali attuali e future.

Possono partecipare al concorso persone fisiche e giuridiche (eccetto le pubbliche amministrazioni) dei Paesi UE e dei Paesi associati al programma Horizon 2020. Sono anche ammesse candidature che coinvolgono un team formato da più paesi.

Fase di selezione: tra tutte le candidature pervenute, verranno scelte le 30 migliori idee. Questi semi finalisti beneficeranno di un periodo di consulenza presso l’Accademia dell’Innovazione Sociale per avere la possibilità di affinare il loro progetto. Terminato questo periodo di mentoring, si procederà alla selezione dei 3 vincitori, i quali saranno premiati a Bruxelles a novembre 2015. Ciascuno dei tre vincitori riceverà un premio di 50.000 euro da devolvere all’implementazione del progetto.

Scadenza per le candidature: 8 maggio 2015, ore 12:00.

Per presentare la propria candidatura, collegarsi al seguente link, alla sezione “How to apply”: http://ec.europa.eu/growth/industry/innovation/policy/social/competition/index_en.htm

 

Elena Gentile

Nata a Cerignola (FG) nel 1953, è laureata in Medicina e svolge l’attività di pediatra presso l’ospedale di Cerignola. Ha iniziato la propria carriera politica nel Partito Comunista Italiano dal 1984, successivamente nei Democratici di Sinistra e nel Partito Democratico. Viene eletta nel 1985 come consigliere comunale nella propria città natale per poi diventare assessore alla sanità, ambiente e servizi sociali fino al 1990. Dopo un breve periodo da assessore al bilancio e programmazione (1990-1991) diventa sindaco di Cerignola nel luglio 1991, carica che abbandona nell'agosto 1992. Dal 2005 al 2010 oltre alla carica di consigliere comunale a Cerignola diviene anche consigliere regionale della Puglia e assessore alla Solidarietà - Politiche sociali e Flussi migratori. Dal 2010 al 2014, rieletta consigliere regionale, diviene assessore al Welfare - Lavoro, Politiche di Benessere sociale e Pari Opportunità della regione Puglia.Nel 2014 si è candidata alle elezioni europee nella circoscrizione Sud.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top