';

“Màkari”, la nuova fiction Rai girata nei “Caraibi siciliani” tra sabbia bianca e acqua cristallina

Ieri sera, 15 marzo 2021, è andata in onda la prima puntata dell’attesa fiction di Rai 1 “Màkari“. La fiction con il bravissimo Claudio Gioè, nei panni di Saverio Lamanna, è stata girata nel piccolo bordo di Macari e in tanti altri caratteristici comuni della provincia di Trapani.

Una bella cartolina della Sicilia e delle sue bellezze. Tratta dai romanzi di Gaetano Savatteri, la fiction Rai è ambientata nel golfo che si estende tra i comuni siciliani di Custonaci e San Vito. Il protagonista è un giornalista che decide di far ritorno nella sua bella Sicilia, nel piccolo borgo marinaro di Macari (in provincia di Trapani) dal quale la fiction prende il nome.

Da ieri, inoltre, è disponibile in digitale la sigla di apertura della nuova miniserie televisiva “Màkari”, interpretata da Il Volo e scritta da Ignazio Boschetto, componente del famoso trio, che per la prima volta ha realizzato una canzone per una fiction.

Da Montalbano a Makari: la Sicilia poliziesca

Dopo il successo dell’ultimo episodio di Montalbano che ha catturato l’attenzione di oltre 9 milioni di spettatori e il 38% di share, da ieri Rai 1 propone “Màkari“, una mini serie in quattro puntate ispirata ai gialli di Gaetano Savatteri.

Per la regia di Michele Soavi e la sceneggiatura di Francesco Bruni, Salvatore De Mola, Leonardo Marini e Attilio Caselli, la fiction “Màkari” segue quel fil rouge iniziato con Montalbano e continuato con il grande successo di Lolita Lobosco (fiction ambientata a Bari, in Puglia) delle indagini poliziesche. Questa volta, però, protagonista non è un commissario o un vicequestore, ma un giornalista che dopo aver perso il lavoro al Ministero dell’Interno torna in Sicilia.

Ci sono tante cose in comune tra la nuova mini serie prodotta da Palomar e Rai Fiction e la seguita storia del commissario più famoso d’Italia. Sicuramente le ambientazioni, entrambe sono infatti ambientate e girate in Sicilia, in questa terra antica dalla grande cultura e storia che non smette mai di incantare.

Inoltre, la casa editrice Sellerio è la stessa sia per i romanzi di Andrea Camilleri che per quelli di Gaetano Savatteri da cui “Màkari” è tratta; così come la casa di produzione Palomar è la stessa per entrambe.

Un piccolo borgo di pescatori come set

Il protagonista della nuova fiction di Rai 1, Saverio Lamanna, decide di far ritorno in uno dei luoghi più cari della sua infanzia, nella bella e soleggiata isola della Sicilia. Macari, è un piccolo borgo in provincia di Trapani abitato solamente da 450 pescatori.

Qui Saverio si improvvisa investigatore e inizia ad indagare sui vari casi che interessano il luogo, arrivando persino a formare un trio dedito alle indagini assieme all’eccentrico amico Peppe Piccionello e alla studentessa di architettura Suleima. A fare da sfondo le bellezze del Trapanese.

Il borgo marinaro di Macari si trova sulla costa occidentale della Sicilia, poco distante dalla nota spiaggia di San Vito Lo Capo e dal piccolo paese di Castelluzzo. Questo villaggio di pescatori seppur molto piccolo dà il nome ad un intero golfo. Il golfo di Macari è una ridotta insenatura naturale che si sviluppa lungo la costa nord-occidentale della Sicilia, estesa dal lato orientale del Monte Cofano fino a Capo San Vito. Un territorio incontaminato in cui ogni giorno trascorre lento scandito dal rumore delle onde del mare. Qui il tempo sembra essersi fermato.

Nella Sicilia caraibica e incontaminata

Tutto parte da Macari, questo piccolo ma caratteristico villaggio di pescatori nella punta estrema della Sicilia, per poi portare lo spettatore ad ammirare fantastici territorio che si estendono tra San Vito Lo Capo, la Riserva Naturale Orientata de Lo Zingaro a Scopello, la città di Trapani, la zona delle cave di marmo di Custonaci e Palermo. Inoltre, alcune scene della fiction sono state realizzate a Castellammare del Golfo, uno tra i centri balneari più belli e frequentati della Sicilia.

In questo modo, pur restando a casa, ci sembra di viaggiare in queste terre fantastiche baciate dal sole. Un’ottima promozione per la Regione Sicilia, uno stupendo biglietto da visita per luoghi dalla grande bellezza naturalistica. Siamo nei cosiddetti “Caraibi siciliani“.

Acqua cristallina, sabbia biancha e palme rendono questi luoghi un vero angolo caraibico nel quale concedersi una piacevole vacanza rilassante. Curiosi di scoprire cosa succederà questa sera nella nuova puntata di “Màkari”? Ecco alcune anticipazioni: anticipazioni Màkari seconda puntata“.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento