Fuga dal Sud, Palermo ha perso 30 mila abitanti

Shares

In dieci anni Palermo ha perso quasi 30 mila abitanti. E’ questa la dura realtà del fenomeno della migrazione che sta interessando tutto il Sud Italia con cifre che, secondo l’Istat, si aggirano intorno al milione e trecentomila persone.

Un fenomeno che in base al Rapporto annuale” del 2014 dell’Istituto Nazionale di Statistica comprende, indistintamente, un po’ tutte le fasce di età, anche gli over 65. I dati sono confermati, inoltre, dall’Associazione per lo Sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno (Svimez): sono 523,726 le persone che tra il 2001 e il 2011 hanno lasciato il Sud Italia, per raggiungere il Nord.

I 522.549 arrivi confermano tale andamento. Palermo risulta essere la città maggiormente interessata da questi spostamenti. Nello stesso arco di tempo arco sono ben 29.161 gli abitanti che hanno lasciato la città. E’ in aumento, tra questi la percentuale di giovani con laura che si è spostata addirittura all’estero: tra il 2000 e il 2012 si è passati da un 11% circa al 25%.

In base alle previsioni, tenendo conto degli attuali spostamenti, si stima che tra il 2010 e il 2050 “andranno via dal Mezzogiorno quasi 2,7 milioni di persone di cui 900 mila solo nelle tre province metropolitane di Napoli (- 439mila), Bari (-322mila), Palermo (-152mila)”.

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Comments (3)

  • Avatar

    Seby Rahel

    6 Agosto 2014 - 13:39

    No problem saranno reintegrati dai mussulmani e dai jihadisti! Però non so se cosa nostra sia d’accordo. Secondo me cosa nostra dovrebbe investire meglio i suoi soldi creando attività sane e lavoro con stipendi super per i siciliani. Ma forse non ne sono capaci e preferiscono appoggiare i Berlusconi e i Renzi, lasciando che la Sicilia diventi una Terra desolata nelle mani degli stranieri.

    Rispondi
  • Avatar

    Giorgio Spagnolo

    6 Agosto 2014 - 17:33

    Il TG ci ha informati della blindatura che i solerti amministratori dell’ ARS hanno fatto per garantirsi i loro lauti stipendi… mi piacerebbe che, non potendo fare altro, al loro passaggio per entrare al “palazzo” risuonasse il famoso pernacchio alla De Filippo….

    Rispondi
  • Avatar

    Max Baresi

    6 Agosto 2014 - 17:36

    Ma sicuramente ne avra acquisiti altrettanti tra clandestini nord africani Rumeni Albanesi ecc.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top