';

I giornalisti fanno il loro lavoro

La cosa più sensata sulle primarie mostrate da Fanpage.it l’ha detta l’ex sindaco Antonio Bassolino. Ha parlato di mercimonio e di disgusto. Rispetto a questo disgustoso mercimonio (parole di Bassolino, non mie) c’è chi annuncia o minaccia querele ai giornalisti.

Si chiamano intimidazioni preventive. Si sa sempre chi le fa, mai chi sono i mandanti. Di quale colpa si sono macchiati questi giornalisti? Hanno mostrato quelle immagini poco edificanti di passaggi di soldi, indicazioni di voto bipartisan e mercimonio del consenso. Ora, tralascio la procura che vuole conoscere e vuole capire cose che accadono anche quando si vota per il sindaco di Napoli (e non c’entrano le beghe interne ad un partito).

Ma una voce del Pd, uno o una del Pd che conti qualcosa nel Pd, che finalmente dica agli iscritti del Pd che minacciano querele, denunce o altri regolamenti di conto di tacere e di smetterla di essere uguali (non simili ma uguali) a quei politici su cui spesso sputano addosso con livore ci sta? Quando la farà sentire questa voce? Quelli di‪#‎Fanpage‬ hanno mostrato delle immagini. Non hanno fatto illazioni. Non hanno pontificato. Non hanno fatto i primini della classe.

Non mi pare che abbiano intenti moralizzatori e manco si sentono di interpretare una missione salvifica della politica del Pd di Napoli. Hanno pubblicato un documento. Invece di minacciarli questi giornalisti, bisognerebbe rispondere nel merito.

Anzi, bisogna rispondere alle immagini non ai giornalisti….Anche quando fanno qualcosa per cui vale la pena dire “finalmente dei giornalisti normali che fanno più o meno il loro dovere”, i giornalisti hanno delle colpe che devono pagare.

E come li vogliamo zittire? La minaccia di querela. Ma andate pure ….


Dalla stessa categoria

Lascia un commento