Soldi pubblici per Katia Ricciarelli

Shares
Comune di Teramo

Teramo ha deciso di restare ferma al sud. Ma non nel senso buono del termine. La cultura a Teramo è morta definitivamente da quando il Sindaco Brucchi ha deciso di tenersi la delega in mano per 4 anni, devastando ogni forma di strategia possibile in campo culturale.

La politica del “panem et circenses” ha dilagato e il sindaco assessore alla cultura ha deciso di concludere la sua carriera culturale estiva (l’anno prossimo a quest’ora potrebbe esserci un nuovo sindaco a Teramo) invitando colei che rappresenta il simbolo della decadenza culturale in Italia: Katia Ricciarelli.

Forse è stata chiamata perché il suo cognome fa rima con Riccitelli, l’associazione culturale che detiene una sorta di monopolio in città sulla cultura gestendo la musica, il teatro e la danza.

Cifre astronomiche corrono per le vie della città… si parla di cifre altissime per il compenso della cantante, amata dai teramani forse più perché ex-moglie di Pippo Baudo (baluardo DC che a Teramo ha un certo fascino). Avanti su forza Teramani.

È arrivato il momento di tirare fuori la pelliccia, anche a luglio, e sfoggiarla alla città. Non è per questo motivo che andate a sentire la lirica?

Sogno sempre che il pubblico torni a fischiare e a lanciare ortaggi. Ma prima dovrebbero lanciarli ai nostri politici.

Una stonatura in lirica si sa… è difficile da perdonare…

Enrico Melozzi

Nipote di Gabriele, partigiano ucciso durante la resistenza, Enrico Melozzi è un compositore, poli-strumentista, produttore discografico e direttore d'orchestra. Si dedica alla composizione fin da piccolissimo. Diventa assistente di Michael Riessler nel 1999 a Colonia. La sua attitudine compositiva molto versatile lo ha portato a tantissime diverse esperienza. Dalla musica sinfonica, alla musica sacra, alla ricerca, la musica elettronica, il pop e il Festival di Sanremo (dirige "Sono Solo Parole" di Noemi). Il Teatro Valle Occupato rappresenta il suo impegno e la sua lotta per la meritocrazia nella cultura italiana, della quale si occupa anche in Abruzzo fondando il Movimento Nuove Armonie. E' promotore insieme con Giovanni Sollima dei "100 Violoncelli", un progetto social-musicale che riunisce violoncellisti da tutto il mondo.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top