Vendola taglia gli stipendi

Shares
Nichi Vendola

Le retribuzioni dei dirigenti dell’Acquedotto pugliese vanno riviste e devono essere nel segno della sobrietà. Lo ha chiesto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola al nuovo amministratore unico, Gioacchino Maselli, che avrà ora il compito di revocare tutti i benefit e di limitare al massimo il ricorso al premio di risultato.

La questione – come riportano alcuni giornali locali – è scoppiata venerdì, con la pubblicazione sul sito di Aqp delle retribuzioni dei 32 dirigenti oltre che del direttore generale Massimiliano Bianco e dell’amministratore unico.

In particolare, sempre secondo quanto pubblicato da alcuni giornali, sarebbe emerso che 23 dei 32 dirigenti sommano alla retribuzione anche l’auto aziendale, ed appartamenti. I benefit sono parte integrante della retribuzione.

Si tratta di buste paga che vanno dai 121mila ai 160mila e bonus per fino a 42mila euro.

One comment

  • Avatar

    ENZO LOMBARDI

    21 Maggio 2015 - 12:12

    Il bonus lo vogliamo noi utenti, specialmente quelli del Gargano Nord che restano spesso e volentieri senza acqua per le tubature sono vecchie, anzi direi vecchissime.
    Invece di aumentarli gli stipendi perchè non provvedete a fare nuovi impianti.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top