';

A Bari chiude la prima velostazione del Sud Italia: termina una bella storia di mobilità sostenibile

Negli ultimi anni abbiamo riscoperto l’importanza della mobilità sostenibile per diminuire l’inquinamento atmosferico. Il pianeta ci lancia importanti messaggi ogni giorno e nel nostro piccolo ci sono tantissime cose che possiamo fare per rispettarlo, prima fra tutte una mobilità consapevole e sostenibile.

Soprattutto nelle grandi città, sono sempre più le persone che scelgono di utilizzare come mezzi di spostamento monopattini elettrici e biciclette, pratici mezzi a due ruote per raggiungere il luogo di lavoro o per fare piacevoli giri all’aria aperta. A Bari, cinque anni fa, apriva le sue porte la prima velostazione del Sud Italia, un ottimo servizio per i cittadini del capoluogo della regione Puglia e i pendolari. Purtroppo questo bel sogno green, dopo ben cinque anni, ha salutato la città pugliese.

Velo Stazione, a Bari un servizio che promuoveva la mobilità in bicicletta

Era marzo del 2016 quando a Bari, a pochissimi passi dalla Stazione Centrale e dal cuore dello shopping cittadino, veniva inaugurata un’importante novità: la prima velostazione del Sud.

La Velo Stazione era stata aperta nei locali di Corso Italia 64. Nei locali ristrutturati delle Ferrovie Appulo Lucane era nato un vero e proprio parcheggio destinato alle biciclette. Chiunque poteva lasciare tranquillamente la propria bici per poi prendere il treno e i vari bus urbani ed extraurbani, un modo comodo per muoversi in autonomia in città.

Nei suoi locali, la Velo Stazione, ospitava anche un’area attrezzata come officina per le riparazioni dei mezzi e una vetrina ricca di accessori utili da poter acquistare. Inoltre, si offrivano diversi servizi come noleggio e tour in bici della città. Pedalare sul lungomare di Bari nelle belle giornate di primavera è un’esperienza da non farsi sfuggire, il profumo del mare e quel senso di libertà sono impagabili!

L’annuncio della chiusura su Facebook

Alcuni giorni fa, purtroppo, questa bella realtà made in Bari è sfumata via. I fondatori della Velo Stazione hanno annunciato su Facebook la chiusura. Ecco cosa si legge nel post:

“Sono passati cinque anni da quando questo nostro sogno ha preso forma. Qui da marzo 2016 abbiamo iniziato una piccola importante rivoluzione a sostegno della mobilità ciclistica! Un tempo certamente complicato e pieno di duro lavoro ma forse proprio per questo ricco di grandi soddisfazioni.
Ammettiamo che ascoltare e leggere i messaggi che stanno arrivando in queste ore ci emoziona: di fatto per noi non siete mai stati degli “utenti” o dei “clienti”, noi vi consideriamo degli EROI urbani del nostro tempo che coraggiosi sfidato in bicicletta la quotidiana realtà del traffico cittadino.
A chi ci ha sostenuto va il nostro GRAZIE. La nostra gestione termina in questi giorni ma continueremo a pedalare sperando di dare sempre un buon esempio. L’entusiasmo non è cambiato e per questo siamo pronti a nuove sfide. Grazie alla Regione Puglia nella figura di Giovanni Giannini, Lello Sforzaed alle Ferrovie Appulo Lucane. È stato un onore aver dato il nostro contributo a far nascere e crescere la prima velostazione del sud-Italia“.

Un progetto non sostenibile senza il supporto delle istituzioni

Come racconta a Repubblica Paco Ricchiuti, uno dei fondatori di Velo Service che ha gestito la Velo Stazione di Bari, purtroppo il servizio non è stato supportato dalle istituzioni che in un primo momento lo avevano spinto.
“Siamo stati i pionieri – ha dichiarato Ricchiuti a Repubblica – poi abbandonati, di quella riqualificazione tanto attesa invano. In cinque anni non si è realizzata la ciclabile promessa e non si sono avviate nuove attività nei locali vicini: si parlava di esercizi di ristorazione, biblioteche e centri culturali. Nulla.
Era uno spazio che svolgeva una funzione essenziale per l’intermodalità tra bus, auto e, soprattutto, treni. Ma come ogni attività legata al trasporto non è sostenibile senza il supporto con un minimo di finanziamento da parte delle istituzioni”.
Così in un giorno di fine febbraio Bari saluta la Velo Stazione di Corso Italia, un meraviglioso sogno green che ha accompagnato in questi cinque anni numerosi amanti e sostenitori della mobilità sostenibile su due ruote. Una bella storia made in Puglia che ci auguriamo possa tornare il prima possibile a far parlare di sè. Che sia un arrivederci e non un addio.

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento