Dubbi sul decreto? Risponde “Rita”, l’assistente virtuale intelligente

Shares

Risponde alle domande, scioglie i dubbi, replica alle perplessità. Ma non è una persona umana, nonostante il nome. L’hanno ribattezzata Rita ed è l’assistente virtuale intelligente attiva 24 ore su 24 (compresi i giorni festivi), progettata per rispondere alle domande più frequenti a fronte del decreto ministeriale #IoRestoaCasa dell’11 marzo 2020 e per chiarire le regole da seguire nell’area comunale. “Rita” è attiva sul sito del Comune di Lecce, nella sezione che raccoglie gli aggiornamenti sul coronavirus.

Promosso dal Comune di Lecce

La modalità per usufruire del servizio è molto semplice. Per accedere, infatti, è sufficiente collegarsi al sito www.comune.lecce.it, aprire la sezione degli aggiornamenti relativi al coronavirus e attivare la chat cliccando in basso a destra. A quel punto, basta innestare il comando vocale e formulare la propria domanda, oppure digitare il testo dalla tastiera del proprio dispositivo per iniziare una conversazione.

Le funzioni dell’assistente intelligente

Sono molteplici le funzioni di Rita. L’assistente virtuale fornisce informazioni su come scaricare il modulo per l’autocertificazione, quando è consentito uscire di casa, quali sono gli esercizi commerciali aperti ma anche le norme attuate per scuole, Università e luoghi pubblici. E ancora, quali sono le norme da seguire per le persone disabili e le sanzioni previste a seguito della violazione degli articoli contenuti nel decreto. Il sistema aiuta il cittadino a rimanere sempre aggiornato e informato sulle normative ministeriali attuate nell’ambito dell’emergenza Covid-19 e supporta gli utenti nella corretta formulazione delle domande attraverso la visualizzazione di suggerimenti automatici presenti nella chat che l’utente può selezionare al fine di migliorare l’interazione con il sistema digitale e ottenere la risposta desiderata.

L’innovazione

Un’iniziativa che conferma come, soprattutto in momenti di emergenza, l’intelligenza artificiale e il virtuale possano rappresentare un aiuto concreto per la vita reale delle persone. Il progetto solidale e gratuito, voluto e attivato dall’assessorato all’Innovazione tecnologica del Comune di Lecce, è un’iniziativa di Exprivia, società internazionale specializzata in Information and Communication Technology, con il supporto tecnologico di QuestIT, azienda toscana, parte del gruppo Exprivia, specializzata nello sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
Change privacy settings