Questo sito contribuisce alla audience di

Chimica o incendiaria? Tracce di bomba della II Guerra Mondiale a Napoli

Shares

La Galleria Borbonica, un tunnel che attraversa il centro di Napoli, continua a riservare sorprese.

Da tempo un gruppo di volontari scava nel sottosuolo e riporta a galla tracce di storia.

Il tunnel veniva usato anche come rifugio antiaereo nella Seconda Guerra Mondiale e un reperto di tale conflitto è l’ultimo ritrovamento.

Si tratta di un tagliando con varie sigle che, come riporta il CorriereDelMezzogiorno.it, si è scoperto essere l’etichetta per bombe chimiche americane utilizzate nella Seconda Guerra.

Il foglietto riporta delle sigle e l’etichetta potrebbe essere un documento di stoccaggio.

Ma c’è l’ipotesi che potrebbe trattarsi di una bomba incendiaria, come ne sono state utilizzate molte nel conflitto.

Comunque, la Galleria Borbonica riserva sorprese di ogni genere.

Non molti mesi fa è stato ritrovato il dente di uno squalo estinto da tempo, probabilmente il pezzo di un collezionista che è finito chissà come nel tunnel.

Questo spinge molte persone a dedicarsi agli scavi in zone non esplorate a caccia di riprese della storia.

Riccardo Trecca

Giornalista e blogger.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top