Coronavirus, cresce l’e-commerce di prodotti dalla Sicilia: “Spediamo in tutto il mondo”

Shares

L’ultimo pacco è partito ieri pomeriggio. Destinazione Madrid. All’interno un paniere di prodotti siciliani d’eccellenza ordinati da uno studente rimasto bloccato lì a causa dell’epidemia di Coronavirus.  Prima di lui lo avevano fatto altri studenti italiani bloccati a Barcellona, Malaga.

Il portale di e-commerce

A spedire il tutto (dalla cialda di cannolo all’arancino senza glutine, dal vino trapanese alla birra artigianale, ai salumi di suino nero dei Nebrodi) insicilia.com, il portale di e-commerce siciliano con sede a Palermo che fa capo a Insoliti srl, l’azienda creata un paio d’anni fa da un gruppo di amici provenienti da esperienze diverse e di cui è amministratore il quarantenne Francesco Caminita.

Accelerazione di ordini

Nelle ultime settimane insicilia.com che ha già clienti sparsi tra gli Usa, la Russia, la Francia e la Germania ha avuto un’accelerazione di ordini al ritmo di 30 al giorno (senza contare i contatti con i clienti palermitani): dal Belgio, dalla Francia e non solo.

#iomangioebevosiciliano

«Ieri – racconta Caminita – un signore di Milano ha fatto un ordine per spedire i prodotti alla figlia che abita in Cina». Insicilia.com  ha intanto aderito alle campagne #iorestoacasa e #iomangioebevosiciliano attivando una sezione specifica del portale destinata anche all’acquisto dei beni alimentari di prima necessità. E ieri , intanto, insicilia.com ha comunicato che affiancherà gratuitamente l’Ail, l’Associazione italiana contro le leucemie e linfomi nella campagna di raccolta fondi del 27, 28 e 29 marzo per la consueta attività di raccolta fondi realizzata attraverso la vendita delle uova di Pasqua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
Change privacy settings