Forza Italia 2.0 e Michele Iorio 3.0 La formula magica per far apparire il vecchio nuovo di zecca

Shares
Forza Italia

All’inizio non ci credevo, anzi credevo di aver capito male. Invece era tutto vero. Come nella migliore tradizione, e noi qui nel Molise di tradizione ci intendiamo come nessun altro, per avviare la nuova fase costituente, il nuovo faro che guiderà le genti nelle nebbie di un incerto futuro, il novissimo corso politico che trainerà il Paese fuori dalla melma della peggiore crisi economica di tutti i tempi, è bastato prendere una cosa vecchia e aggiungerci la fatidica sigla ‘2.0’.

Diobò, era l’uovo di Colombo, ci avrebbe potuto pensare Casini, e fare con Buttiglione la DC 2.0, ci avrebbe potuto pensare D’Alema e fare il PCI 2.0, ma invece ci ha pensato Berlusconi e ha fatto Forza Italia 2.0, e il primo primissimo che ha detto ‘GENIALE!‘ è stato proprio l’ex governatore del Molise, Michele Iorio“Non c’è alternativa”, ha detto, “nuovo spirito ai moderati, l’innovazione per archiviare il sistema arcaico dei partiti tradizionali”, e così via, così discorrendo. Forza Italia 2.0!

A proposito, signor Schultz, in Italia c’è un produttore 2.0 che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti 2.0, la suggerirò per il ruolo di kapò 2.0! E anche quell’altro, il Presidente degli Stati Uniti, che è giovane 2.0, è bello 2.0 e anche abbronzato 2.0.

Dopo aver chiamato il fotografo per far riprendere la scena, il grande Silvio gliel’ha detto chiaramente che in Italia c’è la dittatura dei giudici di sinistra 2.0, che intercettano a più non posso, e anche se adesso è proprio Obama 2.0 ad intercettarci non fa nulla, e comunque quando c’era Bush, lui lo ha detto chiaro e tondo anche a Bush che il governo americano teme un cambio di guida nel nostro Paese 2.0, perché non dobbiamo mai dimenticare che il nostro Paese è quello dove certe persone, tipo Enzo Biagi 2.0 buonanima, Luttazzi 2.0 e Santoro 2.0 hanno fatto un uso criminoso della televisione 2.0.

Del resto pensiamoci bene: cosa sarà mai un terremoto? Si va tutti in tenda, bisogna prenderla come una vacanza 2.0, una gita 2.0, un camping all’aperto, a patto che non andiate in giro con culone inchiavabili 2.0 perché altrimenti vi ridurrete come quei tanti coglioni 2.0 che votano contro il loro stesso interesse.

Ah, scusate, posso palpare la signora 2.0? Dovete sapere che proprio qui dove siamo sbarcò il grande Enea 2.0 che diede luogo ad una dinastia da cui poi nacquero Romolo e Remolo 2.0, io lo so bene perché ho speso più di duecento milioni di euro in consulenti e giudici 2.0, e vorrei avere le dame in primo piano, dov’è l’altra, dov’è la zoccola 2.0, io non ho mai, dico mai pagato per una prestazione sessuale 2.0, le ragazze sono stipendiate, sono dipendenti, sono cene eleganti 2.0 e questo, per dirla con il governatore 3.0 Michele Iorio, è davvero innovativo, il modo migliore per archiviare i vecchi partiti, il sistema arcaico, patriarcale, personalistico dei partiti tradizionali.

Insomma, si stava meglio quando si stava peggio 2.0, speriamo solo che non finisca a tarallucci e vino 2.0, perché in questo caso io preferirei il vino tradizionale, poiché il nuovo che avanza avrebbe già rotto i cosiddetti due punto zero.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top