Abbiamo presentato ieri il progetto denominato: “La valutazione del personale nelle aziende sanitarie”. Un documento, frutto di un lavoro di sei mesi, che su impulso della Regione Basilicata, ha impegnato le quattro aziende sanitarie lucane (Asm, Asp, San Carlo e Irccs-Crob di Rionero), con il supporto della Sda Bocconi School of Management, a costruire un modello di misurazione di efficienza del personale sanitario, o meglio un sistema di valutazione della performance individuale.

Nell’ambito del riordino del sistema sanitario, che stiamo portando a regime, l’aspetto dell’efficienza del personale risulta fondamentale perché gli obiettivi di qualità siano raggiunti, e i primi attori, cioè gli addetti ai lavori, devono rendere efficiente il servizio e dare risposte veloci e di qualità.

Il comparto della Sanità non può non essere valutato, per questo confido nella disponibilità di tutti a collaborare e a considerare questo nuovo modello di valutazione della performance come uno strumento il cui scopo è prima di tutto individuare criticità e virtuosismi, per meglio correggere le azioni là dove ce ne fosse bisogno.

Questa è la nostra sfida, ritengo di natura soprattutto culturale, necessaria per rendere efficace e durevole il cambio di passo che si sta realizzando.