A #Palermo il Pon “Città metropolitane” per migliorare la qualità della vita dei cittadini

Shares

E’ stato presentato ufficialmente lo scorso novembre, dal Ministro della Semplificazione Madia, il Pon “Città metropolitane” 2014-2020, che prevede un investimento di 90 milioni di euro per la città di Palermo.

Ad essere interessata è la zona denominata “Costa Sud” e che riguarda Maredolce, Brancaccio e Bandita e l’area territoriale Gasometro, Macello e Romagnolo. Con un fitto piano di intervento messo a punto dal Comune di Palermo e finanziato con i soldi della Comunità Europea e nazionali.

L’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita dei cittadini tramite l’innovazione digitale, la mobilità sostenibile, l’efficientamento energetico e l’inclusione sociale.

Nell’ambito della mobilità è previsto l’acquisto di una flotta di bus ecologici, la realizzazione di piste ciclabili, un’applicazione telematica per la mobilità degli ipovedenti e l’estensione del servizio di car e bike sharing.

Ci sarà, inoltre, un intervento per il potenziamento dell’illuminazione pubblica, un piano di sostegno economico agli indigenti e un piano di alfabetizzazione digitale.

Il sindaco Leoluca Orlando ha dichiarato che “Città metropolitane”: “porterà dal punto di vista strutturale, economico e sociale, evidenti effetti positivi sul territorio comunale e questo é il risultato di un grande lavoro, fatto in sinergia da diversi rami dell’amministrazione, cui hanno lavorato vari uffici, inoltre é una grande possibilità di crescita anche per l’hinterland”.

Francesca Giovannoli

Francesca Giovannoli, 34 anni, architetto, coordina un workshop di interior design presso l’Università di Teramo. Attualmente è nello staff di professionisti che si occupa di un importante cantiere sulla costa abruzzese.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top