Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria è uno dei più grandi custodi della cultura millenaria della storia d’Italia.

Esso contiene innumerevoli reperti frutto di scavi in Calabria, Sicilia e in Basilicata, riguardante l’arte della Magna Grecia.

Tra i materiali più attraenti ci sono i Bronzi di Riace, le due famose statue rinvenute nell’agosto del 1972 nei pressi di Riace Marina.

La scorsa domenica, 2 luglio, è stata la prima giornata di apertura gratuita dei musei e sono state circa 2500 le persone che hanno visitato le sale dove sono custoditi anche i Bronzi.

Lo scrive Ansa.it.

Il risultato positivo, nell’ambito di #domenicaalmuseo conferma la crescita della struttura dopo la riapertura completa al pubblico ed è stata introdotta nel 2014 dal Ministero dei Beni Culturali.