';

A Casa Lawrence incontro sulla forza della cultura per la crescita del turismo sostenibile

Potrebbe diventare un appuntamento annuale questa ideazione/collaborazione della giornalista Maria Stella Rossi e della Casa Editrice Menabò sul tema del valore e della forza della cultura per la crescita della ruralità e di tutte le sue potenzialità, spesso silenti. Già lo scorso anno questo tema è stato dibattuto a Borgo Tufi di Castel del Giudice, località molisana che ha deciso la sua rinascita con la ristrutturazione, in armonia con il paesaggio e la storia del luogo, di antiche masserie da decenni in abbandono.

Filo rosso di questi incontri e incipit, la rivista D’Abruzzo, che festeggia il trentennale, e gli articoli di Maria Stella Rossi rivolti a mettere in luce le peculiarità dei luoghi e delle persone che danno loro vita e continuità. Antica Dimora Casa Lawrence alle Serre di Picinisco, in provincia di Frosinone, la storia della Casa in cui soggiornò lo scrittore D.H. Lawrence, è un romanzo ricco di intrecci e di misteriose coincidenze. E’ il titolo  – alla Wertmuller – che apre l’articolo/input dell’incontro in programma il 19 aprile. Il testo, pubblicato sul numero 116 della rivista D’Abruzzo, come un racconto, introduce il lettore alla conoscenza e all’intima adesione ai luoghi e alle storie personali e diviene duplice opportunità di presentazione della rivista e soprattutto incontro sul tema della cultura e del suo forte valore propositivo e di cambiamento per la crescita del turismo sostenibile e dell’economia nella Ruralità.


Questo periodo primaverile ricopre di ulteriore fascino poetico la Casa e il paesaggio della Val di Comino scoprendone meglio le sue potenzialità “…la bellezza che rivestiva ogni cosa era indicile” come scrive David Lawrence nel romanzo La ragazza perduta i cui ultimi capitoli sono ispirati e ambientati nelle Terre di Comino. Con inizio alle 17.30, l’incontro in programma (con la collaborazione di Edizioni Menabò/D’Abruzzo, Casa Lawrence, Destinazione Umana, Pastorizia in Festival, DeCalamus, Associazione culturale La terra, Restoalsud-Tiscali, Dolceamaro Confetti Papa e Azienda Agricola Pacitti) vede Gaetano Basti, Maria Stella Rossi e Loreto Pacitti quali relatori, con la partecipazione straordinaria dell’attore Maurizio Santilli, gli interventi di Chiara Iannaccone attrice di teatro, i musicisti Massimo Antonelli (ciaramella), Marc Iaconelli (zampogna), i fotografi Marcella Cicchino, Nino De Cola e Roberto Miele.

I saluti iniziali sono affidati al sindaco di Picinisco Marco Scappaticci, a Silvia Salmieri di Destinazione umana, a Romina Pacitti di Casa Lawrence e a Giovanni Germano ideatore di Cammina, Molise e dell’Associazione La Terra. Conclude la serata un aperitivo con degustazioni di rinomata produzione a cura dell’Azienda Agricola Pacitti, con la partecipazione dei prodotti di eccellenza internazionale Dolceamaro Confetti Papa (foto di Roberto Miele).  


Dalla stessa categoria

Lascia un commento