Questo sito contribuisce
alla audience di

Caserta, partorisce bimba di colore e il marito sfascia la sala parto

Shares

La settimana scorsa, in una clinica di Caserta, un uomo di 40 anni ha sfasciato la vetrata della sala parto in cui la moglie di 33 anni aveva appena dato alla luce una bambina, non per la contentezza di essere diventato per la prima volta padre ma perché la neonata ha subito dimostrato di avere qualcosa in comune non con lui ma con un altro… la pelle nera.

La storia, raccontata da corrierecaserta.it, ha per protagonista una coppia di Casagiove, sposata da undici anni.

Necessario l’intervento della vigilanza dell’ospedale e delle forze dell’ordine per placare gli animi dell’uomo e dei familiari che hanno scoperto, nel peggiore dei modi, il tradimento della donna.

Per la cronaca, sia la bambina che la madre godono di ottima salute.

Non ci sta la ‘tamurriata nera’?

 

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ho scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ho coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online (come BlogSicilia.it). Ho scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ho condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ho curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top