Questo sito contribuisce alla audience di

Castel del Giudice ospita il Premio Hombres Borghi Autentici d’Italia

Shares

E’ nel titolo che si condensa l’essenza stessa del Premio Hombres  Itinerante proposta culturale nazionale della rete dei Borghi Autentici d’Italia. Quattordicesima edizione che vede la collaborazione tra l’Associazione Hombres e il Comune di Castel del Giudice, Borgo autentico d’Italia, tra i più ammirati e seguiti- tanto che si parla in gergo di esempio Castel del Giudice- paese che quest’anno ospita il Premio nella sua tappa in Molise.

Se la scorsa edizione si è svolta in Abruzzo a Pescina in nome di Ignazio Silone, quest’anno è il Molise il protagonista di questo Concorso che pone come sua caratteristica il viaggio nelle regioni d’Italia e soprattutto la valorizzazione dei suoi piccoli e grandi borghi che sono vigili custodi del passato riproposto nel presente.

A Lina Pietravalle, scrittrice tra le più significative del Novecento, viene intitolata questa edizione molisana che allarga il suo interesse a più sezioni: Poesia, Silloge di poesia, Video Poesia, Racconto a tema libero, Diario di borgo ( diario- racconto ambientato in Castel del Giudice o in un Borgo autentico d’Italia), Giornalismo, Fotografia ( per scoprire l’identità dei Borghi autentici), Fotografia a tema libero.

Per la sezione Premi speciali la Giuria e la Direzione del Premio Hombres indicheranno una classifica di Premi da conferire ad autori, giornalisti, personalità impegnati nel territorio locale ma anche nazionale ed internazionale sempre in tema con lo spirito del Concorso. La Sezione dedicata alla scrittrice Lina Pietravalle pone “un occhio di bue” sull’ampia produzione letteraria della scrittrice molisana e sulla sua personalità di donna impegnata nella scrittura di alto livello e nel giornalismo.

Tra le opere della Pietravalle vanno citate: I racconti della terra; Il fatterello: novelle; Le catene; Storie di paese editi dalla Mondadori;  Marcia nuziale – Bompiani-, a cura di Nicoletta Pietravalle le Novelle Molisane – postumo – ( Casa molisana del libro).

Enzo D’Urbano, noto esperto di viaggi alla scoperta di borghi, luoghi e territori locali autentici e identitari, progettista cultuale e ricercatore attento e capace di territori di eccellenza per destinazioni cultuali e turistiche, è l’anima del Premio nonché presidente dello stesso.

Castel del Giudice, il borgo autentico ospitante questa edizione 2018 di Hombres,  che si è posto all’attenzione nazionale per le sue specifiche caratteristiche territoriali, per le sue proposte di crescita e per l’impegno costante del sindaco Lino Gentile e dei cittadini che hanno permesso la riscossa e l’affermazione sociale, economica e culturale del luogo: esempi tangibili ne sono la ristrutturazione di Borgo Tufi in sintonia rispettosa del territorio e l’attenzione all’agricoltura e ai valori della ruralità con il meleto biologico. Un Premio, quindi, che coniuga in maniera armonica e completa luoghi, persone, cultura, viaggio, scoperta, proposti in nome dell’autenticità intesa quale affermazione di principi condivisi da un contesto che punta ai legami con il passato reinterpretandoli e intrecciandoli nel contemporaneo con attività ad ampio raggio.

[email protected]

Maria Stella Rossi

Giornalista e scrittrice con attenzione costante per la storia, i saperi della tradizione e quelli artistici della sua regione, il Molise, nella quale ha scelto di restare, vive in un borgo, Cerro al Volturno, paese a ridosso del Volturno, con castello turrito del XV sec. Autrice di volumi dal carattere storico-artistico quali Il Tombolo nel cuore di Isernia, libro che traccia attraverso l’oralità e le memorie locali la storia di un’arte manuale arrivata ad Isernia nel XV secolo; Le benedettine di San Vincenzo al Volturno( incentrato sulle figure umane, spirituali e culturali delle monache benedettine americane che hanno rifondato il cenobio dell’VIII sec.); Fornelli tra storia e tradizione; Parole canzoni preghiere ed altro in dialetto fornellese con cd di antichi canti e preghiere di fine Ottocento; ha contribuito alla scrittura delle guide turistico- culturali: Scapoli e il Museo della zampogna; Agnone e l’Alto Molise; Il tombolo di Isernia, una suggestione dal passato. Ha realizzato ( in collaborazione ) il Museo civico del Tombolo di Isernia; ha pubblicato la raccolta di racconti Guasti, il volume Alla corte di Valentino ( con Sebastiano Di Rienzo, sarto del noto stilista); scrive per la rivista D’Abruzzo, periodico di turismo- cultura- ambiente, per la rivista Il Ponte Italo-americano che si pubblica negli USA, per il giornale Il Quotidiano del Molise, per i magazine CriticArt e Enneti notizie teatrali e di cultura, per i giornali on line ecodelmolise, gambatesaweb, colibrimagazine, altosannio, teleaesse. Ha vinto il premio speciale di Giornalismo culturale nel 2004. Si interessa di critica d’arte e di cura di cataloghi d’arte. E’ stata nominata dalla Rete Italiana di Cultura popolare ( Torino), Cercatore di Tracce; è ideatrice, organizzatrice e promotrice di convegni, presentazioni e del premio letterario nazionale ( in collaborazione) L’Iguana- Castello di Prata Sannita –CE; ha ideato e realizzato dvd dal carattere artistico; componente di associazioni culturali per la valorizzazione e la diffusione della cultura locale e nazionale.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top