';

C’è una discarica di amianto che inquina il Gargano

Area cancerogena sul Gargano sequestrata dalle fiamme gialle di Bari.

Tonnellate di amianto e rifiuti pericolosi sono state scoperte, nei giorni scorsi, dagli uomini della Guardia di Finanza in un’area di oltre 23mila metri quadri nel Comune di Manfredonia, in provincia di Foggia.

Dopo numerosi sopralluoghi e perquisizioni, le fiamme gialle hanno scovato sul posto pneumatici, lastre di amianto e altro materiale nocivo per l’ambiente e per la salute. Gran parte dei rifiuti era nascosta in grotte e spaccature del terreno.

Sul posto, dopo l’allerta amianto lanciato dalle forze dell’ordine, sono intervenuti anche gli esperti dell’Arpa della Regione Puglia che ora stanno procedendo alla catalogazione dei rifiuti e alle analisi del rischio inquinamento.

Proseguono, nel contempo, le ricerche per individuare i responsabili del reato; sul caso è stata aperta un’indagine a carico di ignoti.

Nella Provincia di Foggia arrivano segnalazioni di questo tipo ogni giorno.

In concomitanza al caso di  Manfredonia, nei giorni scorsi è stato rinvenuto un involucro a Lucera contenente detriti di amianto; giaceva da diverso tempo  in prossimità del  rione centrale della cittadina, mettendo a repentaglio la salute degli abitanti.

A Foggia qualche mese fa è stata inaugurata una sede dell’Ona (Osservatorio nazionale amianto) che, oltre ad evidenziare il ‘rischio amianto’  in zona, mira a far valere i diritti dei lavoratori esposti a scorie pericolose  quotidianamente.

Solo in Puglia, ogni anno,  si registrano centinaia  di vittime dell’amianto.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento