Questo sito contribuisce alla audience di

Cinquanta milioni di euro per il Mezzogiorno: è il Piano Export Sud

Shares
Il Piano Export Sud

Una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro: 43.400.000 destinati alle regioni meno sviluppate, quali Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

I soggetti destinatari sono: piccole e medie imprese, startup, consorzi iscritti nel registro delle imprese della CCIAA, reti di impresa, parchi tecnologici, centri universitari e incubatori. E’ il Piano Export Sud II: azione del Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito del fondo europeo Imprese e Competitività 2014-20, finalizzato alla promozione e formazione delle realtà produttive nelle regioni meno sviluppate come quelle meridionali.

A Potenza, la Regione ha promosso un evento pubblico per illustrarne le potenzialità e caratteristiche d’accesso, insieme all’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e in collaborazione con Sviluppo Basilicata e Camera di Commercio del capoluogo lucano.

L’ente ha ospitato questo primo step. Il piano – è emerso – si rivolge ai consorzi iscritti nel registro camerale, piccole e medie imprese, start up, reti d’impresa, parchi tecnologici, centri universitari e incubatori. Fondamentale la messa a valore del know-how già consolidato e la capacità di poterlo esportare all’estero, in termini progettuali, di prodotti e servizi.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top