Con l’indennità di sindaco regala uova di Pasqua ai bambini del paese: da Rocchetta un gesto di speranza e comunità

Shares

Succede in provincia di Foggia, a Rocchetta Sant’Antonio, un borgo in cui per fortuna il virus finora non ha fatto tappa. Tutti stanno seguendo le indicazioni del primo cittadino e la macchina della protezione civile funziona perfettamente.

L’iniziativa del sindaco

Rocchetta Sant’Antonio

Rocchetta Sant’Antonio è un luogo ricco di storia e fascino, tra castelli e chiese barocche, arroccato su una collina. Duemila cittadini stanno silenziosamente seguendo dalla TV e dagli smartphone, quello che accade in Italia. Nonostante Foggia sia distante 50 km e Avellino 80, le regole vengono rispettate da tutti e tutti lo stanno facendo con saggezza. Allora il sindaco, Valentino Petruzzi, dopo aver garantito ai cittadini i famosi dpi e aver risposto alle disposizioni del governo, ha ben pensato che i suoi soldi dovessero andare ai più piccini. Quelli che restano chiusi in casa, nonostante le giornate di sole chiamino a una corsa nelle distese verdi intorno al borgo.

Le uova di cioccolato

Una fascia esposta non solo al contagio ma anche a un’emotività più delicata e quindi più difficile da gestire. Il sindaco Petruzzi ha utilizzato la propria indennità di primo cittadino per acquistare centinaia di uova di cioccolato, che la protezione civile ha distribuito in ogni singola abitazione dove ci fosse un bambino. “Siccome siete bravi e da esempio, ho pensato che il sindaco avesse l’obbligo di premiarvi in un giorno importante”, ha scritto sul suo profilo Facebook.

L’amore del Sud

Un gesto d’amore che arriva dal Sud Italia e che fa bene in questi giorni di speranza cristiana e responsabilità civica. Un gesto che ci ricorda, da un lato, il ruolo delicato dei bambini in questo momento funesto e, dall’altro, che al Sud Italia ci sono storie d’amore che vanno al di là di ogni avversità.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top