Questo sito contribuisce alla audience di

Consenso per Governatori e Sindaci del Sud

Shares

Pubblicati ieri i risultati di Governance Poll 2016, la rilevazione sul gradimento ai governatori ed ai sindaci da parte degli elettori realizzata ogni anno da Ipr Marketing per il Sole 24 Ore.

A 600 elettori per ciascun capoluogo di provincia per quanto riguarda i sindaci e 1000 elettori per quanto riguarda i governatori è stato chiesto: «Le chiedo un giudizio complessivo sull’operato del Sindaco della sua città [o Presidente della Regione] nell’arco del 2016. Se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l’attuale Sindaco/Presidente della Regione?»

Dai dati dell’indagine siamo andati ad estrapolare Governatori e Sindaci del Mezzogiorno per verificare quale sia il gradimento, o meno, da parte delle persone su chi più direttamente incide, o dovrebbe incidere, sulla quotidianità.

I cosiddetti “Governatori” non sono in cima alla lista delle passioni degli italiani, e ottengono in media un tasso di gradimento del 43.3%, largamente sotto la “sufficienza” e staccato di dieci punti abbondanti dal 53.5% raccolto in media dai sindaci.

Tra i Governatori colui che registra il maggior consenso in assoluto è Luca Zaia in Veneto che ottiene il 60% del gradimento. Per quanto riguarda le regioni del Sud è Mario G Oliviero, in Calabria, ad essere il Governatore più apprezzato delle 5 regioni prese in considerazione. Un gradimento però che è di oltre dieci punti percentuali inferiore rispetto ai voti ottenuti alla tornata elettorale. Seguono il governatore della Basilicata, Claudio Pittella, che anche in questo caso ottiene un consenso inferiore di quasi 10 punti percentuali rispetto al risultato elettorale, e quello della Puglia, Michele Emiliano, anch’esso in flessione di tre punti percentuali rispetto ai voti ottenuti alle elezioni.

Tra tutti i Governatori del Sud solamente Vincenzo De Luca, in Campania, mostra una tendenza positiva con un gradimento che cresce di un punto percentuale rispetto al consenso elettorale ottenuto, ma resta comunque sotto la positività di giudizio con solo 4 su 10 che lo rivoterebbero. Al fondo della classifica generale delle 12 regioni, e di riflesso del Sud, si piazza Rosario Crocetta, Governatore della Sicilia a cui va questo poco invidiabile primato.

L’infografica sottostante riassume i risultati di Governance Poll 2016 per i Governatori del Sud. Come si vede, complessivamente solo due ottengono una striminzita sufficienza.

Quello misurato dal Governance Poll, è bene chiarirlo subito, non è un consenso elettorale, perché alla domanda posta ai cittadini dei diversi Comuni manca ovviamente il confronto con gli altri possibili candidati. Le risposte, piuttosto, misurano il gradimento ottenuto dalla figura del sindaco, in un mix variegato di elementi in cui non è possibile distinguere i fattori emotivi e d’immagine da quelli più sostanziali dell’azione amministrativa. La stessa miscela, del resto, guida poi le scelte degli elettori, ma quando si parla di Comuni la politica deve fare i conti con la qualità della vita quotidiana offerta dalla città.

In generale, gli italiani delle città confermano la sufficienza piena per i propri sindaci, anche se con una frenata dal 54,8% di consensi dell’anno scorso al 53,5% di quest’anno, ma i primi cittadini del Mezzogiorno si fermano in media al 52%, due punti sotto quelli del Nord.

È Chiara Appendino, neo-eletta Sindaco di Torino, ad ottenere il maggior consenso in assoluto con un punteggio del 62%, seguono Dario Nardella a Firenze e Federico Pizzarrotti a Parma, rispettivamente al 61% ed al 60.5%.

Per quanto rigurada specificatamente il Sud, buono il punteggio ottenuto dai sindaci di Salerno, Lecce e Napoli, tutti al 60%. Superano la sufficienza, il 50%, anche i sindaci di Benevento, Bari, Reggio Calabria, Potenza, Caltanissetta, Palermo, Agrigento, Cosenza, Caserta, Siracusa, Catania, Enna e Crotone.

Il miglior risultato in assoluto è quello della Campania dove tutti e cinque i Sindaci dei capoluoghi di provincia ottengono, almeno, la sufficienza.

I Sindaci della Sicilia ottengono la sufficienza in 6 casi su 9. Per contro il sindaco di Trapani si piazza al 102° posto su 104 con un punteggio del 45%, davanti solo a Virginia Raggi, a Roma, e Maria Rita Rossa ad Alessandria, la peggiore in assoluto.

I Sindaci della Puglia sono più che sufficienti in 4 casi su 6. A Foggia Franco Landella ottiene il 46% di consenso piazzandosi al 98esimo posto della classifica generale.

Complessivamente positivo il giudizio nei confronti dei Sindaci della Basilicata anche se vi sono ben 5 punti percentuali di differenza tra quello di Potenza e quello di Matera che ottiene appena la sufficienza.

In Calabria invece 3 Sindaci su 5 ottengono un giudizio positivo con Elio Costa, a Vibo Valentia, e Sergio Abramo, a Catanzaro, sotto il 50% di consenso.

L’infografica sottostante riassume i risultati di Governance Poll 2016 per tutti i Sindaci dei capoluoghi di provincia del Sud. I migliori in Campania, il peggiore in Sicilia.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top