';

Cuochi casalinghi, la #Puglia regina del “social eating”

In Italia ci sono circa 7.000 cuochi social. Nel 2014 sono stati organizzati 37.000 condivisioni della cena.

In tale attività gli chef casalinghi pugliesi appaiono come i più intraprendenti d’Italia. Infatti hanno conquistato il quarto posto nella speciale graduatoria italiana, totalizzando l’8% degli ospiti su base nazionale.

Si tratta della media più alta al Sud, dove la Puglia risulta la regina del “social eating“, la nuova frontiera della ristorazione.

In cosa consiste? In rete si sono instaurati dei social network culinari, grazie ai quali è possibile organizzare o partecipare ad una cena, preparata da cuochi dilettanti o appassionati.

I luoghi sono sempre diversi ed il costo è limitato, perché si tratta di dividere le spese. Ed è un nuovo modo di stare insieme, fare nuove amicizie e andare a “cena fuori”.

Il primato assoluto lo conquista la Lombardia con il 24,6%, un quarto del totale. Segue il Lazio con il 18,6%, ed il Piemonte con il 15,8.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento