Questo sito contribuisce alla audience di

Da Catania a Bologna, “I dolci di Nonna Vincenza” vanno (letteralmente) a ruba…

Shares

Il terzo furto subìto “in trasferta”. Una situazione che ha spinto i titolari de “I dolci di Nonna VIncenza” , azienda catanese che tre anni fa ha aperto a Bologna l’omonimo bar-pasticceria nella centrale Strada Maggiore, a lanciare un appello alle istituzioni e alle forze dell’ordine emiliane, affinché si tutelino i diritti di chi fa investimenti sul territorio.

L’episodio è avvenuto tra le 21 e mezzanotte: i ladri hanno tagliato la serranda e scassinato la porta d’ingresso, entrando nel locale e portando via alcune migliaia di euro. A questo si aggiunge il danno causato all’ingresso e quello dovuto alla mancata apertura della mattina successiva, per il necessario intervento di operai che hanno riparato la porta.

“La nostra azienda – hanno ribadito i vertici – ha deciso tre anni fa di investire su Bologna, assumendo 18 dipendenti, per la qualità di vita e la cortesia dei suoi abitanti. A malincuore siamo costretti a constatare che, pur essendo il nostro negozio in una delle strade principali ci troviamo a fronteggiare il terzo furto”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top