Da Catania a Bologna, “I dolci di Nonna Vincenza” vanno (letteralmente) a ruba…

Shares

Il terzo furto subìto “in trasferta”. Una situazione che ha spinto i titolari de “I dolci di Nonna VIncenza” , azienda catanese che tre anni fa ha aperto a Bologna l’omonimo bar-pasticceria nella centrale Strada Maggiore, a lanciare un appello alle istituzioni e alle forze dell’ordine emiliane, affinché si tutelino i diritti di chi fa investimenti sul territorio.

L’episodio è avvenuto tra le 21 e mezzanotte: i ladri hanno tagliato la serranda e scassinato la porta d’ingresso, entrando nel locale e portando via alcune migliaia di euro. A questo si aggiunge il danno causato all’ingresso e quello dovuto alla mancata apertura della mattina successiva, per il necessario intervento di operai che hanno riparato la porta.

“La nostra azienda – hanno ribadito i vertici – ha deciso tre anni fa di investire su Bologna, assumendo 18 dipendenti, per la qualità di vita e la cortesia dei suoi abitanti. A malincuore siamo costretti a constatare che, pur essendo il nostro negozio in una delle strade principali ci troviamo a fronteggiare il terzo furto”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top