Questo sito contribuisce alla audience di

Da un tweet si scopre età e sesso

Shares
Twitter

Dimmi che tipo di ‘cinguettiì invii e ti dirò di che sesso sei e quanti anni hai“. L’università di Twente, in Olanda, insieme ad un istituto di lingua e cultura olandese, hanno lanciato sul web un programma in grado di valutare gli anni e il sesso di un internauta proprio in funzione dei suoi ‘tweet’.

In base ad uno studio, che ha tenuto conto di 3.000 account twitter, i ricercatori hanno stabilito che grazie ad una lista di parole o ad una frase, si può effettivamente rivelare la classe d’età o il sesso, ha spiegato Dong Nguyen, dottoranda in informatica che partecipa al progetto.

L’analisi si basa solo dell’analisi dei contenuti dei messaggi e non sull’immagine del profilo degli utenti. “Sul sito tweetgenie.nl (‘il genio dei tweet’) vengono dati una serie di esempi – ha spiegato Nguyen -.

Gli uomini usano spesso le parole ‘calcio’ e ‘birra’ mentre le donne ‘unghie’ e ‘hihi'”.

Rispetto all’età, continua la ricercatrice, “i giovani parlano soprattutto di se stessi e usano molti emoticon, mentre le persone più avanti nell’età preferiscono frasi più lunghe”. Nel valutare poi l’età dei singoli utilizzatori del social network, il programma ha un margine di errore medio di circa quattro anni.

A partire dai 35 anni in su il linguaggio dei singoli utenti diventa quasi uniforme, ci sono più differenze tra un utente di 15 anni e uno di 20 che tra uno che ha 45 o 55 anni”, ha spiegato la ricercatrice.

Il programma è stato strutturato per comprendere al momento solo la lingua olandese, ma Dong Nguyen ha annunciato che la sua equipe sta studiando la possibilità di adattarlo ad altre lingue e altri social network come Facebook.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top