In appena quattro anni di attività, si sono già ritagliate uno spazio prestigioso nel mercato nazionale. Sono da sposare Eugenia e Germana Di Giulio. Anzi, da chiamare quando si è pronti a pronunciare il ‘sì’ più importante della propria vita. Le due sorelle foggiane, infatti, titolari dell’agenzia EXEV – event, party & wedding, sono tra le vincitrici degli ZIWA 2018 nella categoria wedding planner per la regione Puglia: un’eccellenza che, ogni anno, il principale portale internazionale dedicato agli eventi nuziali riconosce in 14 Paesi, scegliendo tra una rosa di numerose realtà presenti in tutto il mondo e avvalendosi del supporto di professionisti di settore, giornalisti e utenti. Online dal 2007, pertanto, Zankyou è un servizio presente in 23 nazioni, tra Europa, Stati Uniti, Russia, India e America Latina, con oltre 350.000 coppie che si registrano ogni anno, ben 50.000.000 di visite annuali e circa 150 professionisti inseriti nel proprio staff internazionale.

DAL NEGOZIO IN CENTRO AL PREMIO. Vincere gli “Zankyou International Wedding Awards” è il massimo riconoscimento per chi lavora nell’ambito dell’event planning, in modo particolare nel settore wedding. “Esclusivo per noi non significa inaccessibile, ma originale, diverso dal solito”. Con una laurea in giurisprudenza e varie esperienze lavorative alle spalle, Eugenia Di Giulio sintetizza così il modo di lavorare di EXEV, orgogliosa di aver rivoluzionato la propria vita in favore di una passione che è diventata anche una professione, fiera di aver portato nel capoluogo dauno un modo nuovo di organizzare eventi, in special modo quelli nuziali. “Siamo partite con un piccolo negozietto nel centro storico di Foggia – spiega –, avevamo articoli di nicchia, principalmente dedicati ai party per bambini. Ben presto, però, abbiamo rivolto le nostre professionalità all’organizzazione dei matrimoni”.

IL MARKETING DEL MATRIMONIO. Se Eugenia cura gli aspetti amministrativi di EXEV, Germana si occupa invece di marketing e comunicazione, completando un tandem lavorativo affiatato che, oltre ad aver realizzato il matrimonio dei sogni per molte coppie non solo di Puglia, vanta al proprio attivo anche l’organizzazione della storica riapertura del Teatro comunale Umberto Giordano, in occasione del concerto del Maestro Riccardo Muti. “La nostra è una figura professionale che non ha nulla di differente rispetto ad un’altra professionalità riconosciuta da un ordine o da un corso di laurea – specifica Eugenia Di Giulio –, così come una casa viene affidata ad un architetto, anche il matrimonio si affida a dei professionisti: ci sono spese importanti che arrivano anche a 100mila euro, gestione di fondi, contrattualistica da affrontare, senza contare il lato artistico ed emozionale”.